Bavosa

Bavosa, habitat, alimentazione, pesca ed esche.

Note in italia come bavosa, sono una famiglia di pesci ossei principalmente marini appartenenti all’ordine Perciformes.


Descrizione in sintesi della bavosa.

I Blenniidae hanno corpo allungato e muso arrotondato o tronco, con fronte quasi verticale. Tratti caratteristici della famiglia sono la presenza di creste. Gli occhi sono vicini al profilo dorsale del capo, spesso sporgenti. Il corpo è privo di scaglie ma è coperto di un muco viscido. Pesci con numerosi denti robusti di solito piccoli anche se alcune specie hanno grosse zanne. Pesce con una linea laterale che può essere completa o arrestarsi poco oltre la testa. La colorazione delle bavose è molto variabile, anche nell’arco di pochi minuti, per effetto di cambiamenti nelle condizioni ambientali o dello stato d’animo dell’animale. Molti di questi pesci hanno colorazione mimetica mentre altri hanno colori vivacissimi. Le dimensioni di questi pesci sono in genere inferiori a 15 cm, il più grosso e il Xiphasia setifer che raggiunge i 53 cm.

Brevemente l’habitat della bavosa.

Le bavose sono diffusi pressoché in tutti i mari del mondo con l’eccezione di quelli polari ma sono particolarmente diffusi in quelli tropicali e subtropicali. Sono comuni con molte specie molte delle quali nel mar Mediterraneo. Poche specie si sono adattate alla vita nelle acque dolci, poche altre si possono trovare in acqua salmastra. Le specie marine sono costiere, frequenti su fondi duri, barriere coralline, foreste di mangrovie e nei pressi delle foci dei fiumi, sempre in acque basse. Alcune specie possono uscire dall’acqua e sostare sugli scogli emersi per qualche tempo.

L’alimentazione in breve della bavosa.

In genere le bavose sono onnivori e si cibano di alghe e di invertebrati. Poche di queste specie si nutrono di plancton. Alcuni boghe si cibano di scaglie e pezzi di pelle di altri pesci.


I metodi di pesca e come pescare in mare la bavose.

 La bavosa per dimensione e per la scarsa qualità delle sue carni non è particolarmente ricercata ne hai pescatori professionisti ne dai pescatori sportivi.

Brevemente l’esca migliore per la bavosa.

Sicuramente basta coprire un piccolo amo con del bigattino o del coreano lanciando la nostra esca vicino le rocce per catturare la bavosa.

Dove pescare in sintesi la bavosa.

Le zone migliori per pescare le bavose sono scogliere e zone con fondali duri ricchi di massi e ciottoli.

Periodo e mesi migliori in breve per la pesca della bavose.

La bavosa si sposta molto poco durante tutto l’anno ed è possibile pescarla senza grosse differenza in numero di pezzi.