capitone a fondo

capitone a fondo.


La pesca del capitone a fondo è una tecnica ormai surclassata in pochi la praticano, alcuni pero la praticano per rilassarsi durante l’aspetto nelle ore notturne quando si ha più frenesia di questi   pesci.

Dove e hot spot per la pesca del capitone a fondo.

In genere l habitat ideale per questi pesci è a corrente debole o assente, ma non si può escludere di trovarla anche in acque anche molto mosse. I maschi stazionano spesso in acque salmastre, senza risalire i fiumi come invece fanno regolarmente le femmine.


Periodo migliore per pescare il capitone a fondo.

Sicuramente il periodo migliore per pescare le anguille sono i mesi di autunno e inverno quando le acque sono più fredde e le loro prede si muovono più lentamente.

Le esche per pescare il capitone a fondo.

Il capitone si nutre principalmente altri pesci e lombrichi. Sicuramente un’esca molto valida e anche economica è il lombrico che può essere innescato anche a ciuffo o pezzetti di pesci come le sarde. Validi anche i bigattini innescati a ciuffo sopratutto in acque torbide dove il bianco è più visibile dei colori scuri del lombrico.

Montature finale e terminale per pescare Il capitone a fondo.

Si utilizzano piombi scorrevoli semplicemente forato oppure utilizzando degli anti tangle direttamente sulla lenza madre. Per evitare che il piombo scorrevole o l’anti tangle rovini e spezzi il filo si utilizza un gommino salvanodo. come gommino salvanodo si può utilizzare un pezzettino di guaina dei fili elettrici. Il terminale lungo 60-100 cm deve essere del 0,25-0,30 è legato alla lenza madre con una girella. La misura ideale dell’amo è dal 6-10. Bisogna pescare questo pesce con canne potenti e mulinelli robusti imbobinati con 0,30-0,35. Non si fa sul sottile per pescare questo pese non per la mole e la potenza ma per evitare le si riesca a intanare senza poi riuscirla a recuperare.