Carango mediterraneo

Carango mediterraneo ,descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esche.


Carango mediterraneo è un pesce di mare della famiglia Carangidae. Il carango dorato è un’altro nome del Caranx crysos.

Brevemente descrizione del carango mediterraneo.

 Il carango è un pesce pelagico costiero. È facile riconoscere questo pesce che assomiglia vagamente alla leccia stella. Sicuramente ad occhi poco attenti può essere confuso con la ricciola sopratutto se di piccole dimensioni. Infatti il carango che assomiglia molto alla ricciola appartengono alla stessa famiglia dei carangidae. Questo pesce ha un corpo compresso lateralmente ed un occhio grande. La linea laterale è composta da delle grosse squame chiamate scudetti . Di colore argenteo sul dorso e dorato sul ventre. Il carango raggiunge 60cm di lunghezza e pesa sino a 3Kg.

In sintesi l’habitat del carango mediterraneo.

Si trova nell’Oceano Atlantico sia orientale che occidentale. Presente ovviamente nel mar Mediterraneo. Attraverso il canale di Suez si è diffuso dal mar mediterraneo al mar rosso. Lungo le coste italiane non è particolarmente presente anche se non è raro pescarlo.

L’alimentazione del carango mediterraneo in sintesi.

Si ciba di piccoli pesci, sicuramente prevalentemente di sardine e acciughe.

I metodi di pesca e come pescare in mare il carango.

Sicuramente lo spinning e la traina sono le tecniche per insidiare il carango con successo. Catture occasionali si hanno anche durante la pesca a fondo. Diverse catture si hanno anche con la bombarda e il galleggiante.

Brevemente l’esca migliore per il carango mediterraneo.

Le migliori esche artificiali per la pesca a questo pesce sono le filose e Piccoli popper  e minnows da 5 cm mentre ta quelle naturali si trovano il bigattino e il coreano.

Dove pescare il carango in sintesi.

 È pelagico costiero, si incontra soprattutto su fondali sabbiosi.

Inoltre periodo e mesi migliori per la pesca del carango mediterraneo.

Il Carango si riproduce in estate in acque costiere. Per questo il periodo migliore per la pesca di questo pesce è proprio l’estate.