cefalo in mare a fondo

cefalo in mare a fondo.


La pesca del cefalo in mare a fondo è una tecnica utilizzata da molto tempo sopratutto con la mazzetta. Spesso con la mazzetta regala altre catture di pesci più pregiati come orate e spigole.

Dove e hot spot per la pesca del cefalo in mare a fondo.

Questi pesci sono diffusi in tutti i mari tropicali e temperati della Terra.
Abitano acque costiere, più o meno profonde, spingendosi nelle lagune e nelle foci dei fiumi. Gli spot migliori per la pesca al muggine sono le spiagge nelle vicinanze di foci e lagune salmastre. Anche nei fiumi a chilometri di distanza dalle foci sono luoghi dove e possibile pescare il cefali.


Periodo migliore per pescare il cefalo in mare a fondo.

Presente nelle lagune salmastre,fiumi e lungo le coste italiane durante tutto l’anno. Ma il periodo primaverile risulta il più redditizio.

Le esche e la pasturazione per pescare del cefalo in mare a fondo.

Sicuramente un’esca molto valida e anche economica è la pasta, il coreano e non disdegna l’arenicola sopratutto in mare. La pasta può essere acquistata o preparata a casa seguendo diverse ricetta. (Ricetta pastura per cefalo).

Montature finale e terminale per pescare del cefalo in mare a fondo.

Le montature sono molto diverse in base all’esca. Utilizzando la mazzetta si utilizzano una montatura e terminale molto rozza con fili grossolani, mentre utilizzando il coreano si deve affinare il tutto con finali e travi sottili in fluoro carbon.


La mazzetta per pescare il cefalo in mare a fondo.

La mazzetta e composta da un numero variabile di ami da 5 a 9 legati su spezzoni di fili molto

mazzetta per pescare il cefalo

corti circa  15 cm. Questi ami legati vengono legati ad un’altro spezzone di monofilo che compone il bracciolo. Per legare gli ami si utilizza filo del diametri variabile dal 0,22 al 0,30 e ami a gambo lungo di misura dal 10 al 6. Questi spezzoni poi si legano insieme con 100 cm di nylon del 0,30 dall’estremità si fa un asola. Il terminale cosi composto si collega a un moschettone. Il moschettone si lega direttamente sulla lenza madre dopo aver infilato un piombo scorrevole e un gommino salva nodo. Si utilizza un moschettone per scambiare velocemente la mazzetta. Il piombo del peso ridotto da 50-70 gr. Il lancio deve essere accompagnato per far in modo da non distruggere l’innesco delicato per questo si utilizzano canne paraboliche e morbide.

Come innescare la pasta o pastura per pescare il cefalo in mare a fondo.

  • L innesco a campana per cefalo.

L’innesco va eseguito formando una campana che copre gli ami con la pastura facendo in modo che gli ami stanno al centro col gambo e si punte rivolte verso l esterno formando una sorta di stella o asterischi.

  • L innesco a grappolo per cefalo.

Un altro sistema per innescare la mazzetta e quello di innescare amo per amo singolarmente con  piccole palline di pastura a formare una sorta di grappolo simile a quello dell uva.

La montatura trave terminale e finale per pescare il cefalo in mare a fondo col coreano o arenicola.

La montatura deve essere molto sottile con due o tre ami a bandiera. Per la trave non si utilizzano mai fili più grossi del 0,25 mentre per i terminali non si sale sopra il 0,16. Finale e trave deve essere costruita in fluoro carbon utilizzando le perline doppio foro. Sui terminali per dare un maggior movimento all’esca si utilizza della schiuma pop up.