Come allevare i caimani per avere quelli bianchi

Come allevare i caimani

Come allevare i caimani, per avere sempre a disposizione quelli bianchi l arma segreta per la pesca alla trota.

Sicuramente molti pescatori alla trota si sono chiesti come allevare i caimani per averli sempre freschi e disponibile. I caimani bianchi sono una delle migliori esche per le trote ma non sempre disponibili. Non è difficile allevare i caimani e nemmeno dispendioso per questo in molti si cimentano n quest’avventura. Indubbiamente la scelta del luogo dove allevare i caimani riveste un’importanza basilare per la riuscita del tutto. Anche la preparazione dell’ambiente e habitat ricopre un ruolo importante. Una volta avviato l’allevamento ogni 3 mesi circa possiamo ottenere una nuova generazione di caimani da far crescere e custodire e selezionare quelli bianchi.

Le condizioni ambientali ottimali per allevare i caimani.

I grossi allevatori che producono caimani per commercializzarli dedicano stanze apposite all’allevamento dei caimani con temperatura, umidità e luce controllate. Sempre i grossi allevatori  si organizzano con scaffalature e cassette in plastica in modo da rendere l’allevamento una catena di montaggio. Nel nostro piccolo non serve decimare un’intera stanza ma basta una scatola sopra l’armadio il periodo invernale e in cantina il periodo estivo. Bisogna cercare di mantenere il più possibile costante la temperatura per questo sono ideali l’utilizzo di contenitori in polistirolo.

In sintesi l’habitat ideale per allevare i caimani.

  • Temperatura: 24-25°C.
  • Umidità: Bassa.
  • Luce: Naturale.

 

Ciclo vitale dei caimani.

Il ciclo vitale dei caimani partendo dalle uova si passa alle larve per passare attraverso la muta alle pupa e poi al coleottero che depone le uova. Sicuramente per entrare in questo ciclo ed allevare i caimani si parte acquistando i classici caimani nello stadio larvale.

Come iniziare l’allevamento dei caimani.

Tra queste larve bisogna scegliere quelle maggiormente vitali per iniziare il nostro allevamento. Sono molto importanti le condizioni climatiche dell’habitat che creiamo per il nostro allevamento mantenendo una temperatura di 24-25 gradi durante tutto il ciclo vitale. Bisogna riporre gli insetti in una vaschetta alta circa 10 centimetri, con un letto di qualche centimetro di crusca con l’aggiunta di carote a pezzi o delle fettine di zucchine. Non si ha la necessita di acqua perché le verdure costituiranno il cibo e la risorsa d’acqua.

Dai caimani alle pupe ai coleotteri.

Dai caimani nascono le pupe che sono il stato della larva precedente all’insetto vero e proprio chiamato coleottero. Dalla formazione della pupa , facilmente riconoscibile per la forma arricciata e la colorazione molto chiara si passa alla nascita dell’insetto “mamma” dopo circa una trentina di giorni. Dopo circa cinquanta giorni  “mamme” depongono le prime uova, inizio del nostro allevamento dove da poche larve ci troviamo diverse centinai se non migliaia di uova.

Tempo di incubazione delle uova dei caimani.

Trascorsi questi 50-55 giorni sarà il momento di separare gli insetti adulti dalle uova. Con molta attenzione noteremo delle minuscole uova al di sotto o tra la crusca, a volte si trovano anche attaccate al fondo della vaschetta tramite una sostanza collosa. A questo punto bisogna aspettare circa 30 giorni che dalle uova escano e crescano i caimani neri della lunghezza di circa 1-2 centimetri. Durante questa fase la muta avviene all’incirca ogni 2/3 settimane, e in questa fase che si possono selezionare le nostre esche. I caimani prima di raggiungere la dimensione massima di 4-6 centimetri hanno circa 3/4 mute in un periodo di circa 3 mesi.

Bisogna fare molta attenzione che i nutrimenti umidi non marciscono o creino muffe, bisogna sostituire le verdure periodicamente ogni 2-3 giorni.

 

Come ottenere e trovare i caimani bianchi per la pesca della trota.

I caimani bianchi sono quelli che hanno appena fatto la muta, Bisogna setacciare più volte al giorno le larve e raccogliere quelle che hanno appena fatto la muta e sono molto bianchi. Se si ha la necessita di molti caimani bianchi per una gare alla trota i giorni precedenti bisogna setacciare le larve ogni ora. Se il nostro allevamento funziona correttamente ci sono migliaia di larve, ogni 2/3 settimane ogni larva fa la muta in momenti diversi. Durante questa mutazione il caimano diventa bianco e ci resta per circa un’ora.

Quando durante la muta il caimano lascia la vecchia corazza per crearne una più grande e crescere.

Durante il questa fase sarà opportuno scegliere gli esemplari che diventeranno pupe e che daranno le nuove generazioni di caimani iniziando un nuovo ciclo in un secondo contenitore.

 

La Conservazione dei caimani bianchi.

Sicuramente la fase più importante e la conservazione dei caimani bianchi, per far modo che non si corazzino di nuovo cambiando colore. Per far ciò bisogna fermare la muta per poter

Pressini per tenere i caimani sotto l’acqua

conservare 3-4 giorni i caimani bianchi e morbidi.

Bisogna riporre le larve raccolte in un contenitore pulito che può essere chiuso ermeticamente. Una volta raccolti tutti quelli che hanno appena eseguito la muta bisogna riempire il contenitore con

acqua. Le larve affogano e la morte istantanea e senza traumi le mantiene per 3/4 giorni intatte. Bisogna fare molta attenzione che le larve siano ben coperte dall’acqua utilizzando magari dei pressini che tengono i caimani sotto l’acqua.

Importante per conservare i caimani bianchi utilizzare acqua minerale, non quella del rubinetto che contiene cloro che può disturbare le trote. Alcuni pescatori utilizzano acqua gassata e li ripongono in frigo.

Una volta che l’allevamento è partito sarà opportuna dedicare qualche minuti ogni giorno ai nostri animaletti. Dedicando questo tempo all’igiene sostituenti le verdure ed eliminando animaletti morti pena virus e malattie che stermineranno in poco tempo tutto il nostro allevamento.