come pescare nel fiume con troppa corrente

Come pescare nel fiume con troppa corrente.


E’ molto importante sapere come pescare nel fiume con troppa corrente per non ritornare a casa con la coda tra le gambe. Quando nei fiumi è presente troppa corrente, può sembrare pressoché impossibile pescare con successo ma adottando opportuni accorgimenti non è difficile. Nonostante le situazioni sono impegnative in gioco vale la candela con belle catture.

In molti pensano erroneamente che la prima cosa da fare è procurarsi un grosso piombo di forma sferica è maggiore e il peso maggiore è la tenuta.  Anche se in molte situazioni piombi di 10-20 grammi sono sufficienti a volte servono pesi molto maggiori, nell’ordine anche di 50 grammi. Se non si vuole salire cosi tanto di peso bisogna conoscere e sfruttare la forma dei piombi.

Come montare il piombo nel fiume con troppa corrente.

fiume con troppa corrente
piombi per la pesca in fiume

In molti erroneamente montano il piombo scorrevole su uno spezzone di 40-60 centimetri di lenza per sostituirlo velocemente rispetto a montarlo sul filo di bobina. In questo modo bisogna montare un moschettone o sgancio rapido sulla lenza madre che oppone resistenza in acqua. Molto semplicemente si può applicare il piombino scorrevole poi un gommino salva nodo prima della girella sulla lenza madre alla quale sarà applicato il finale.


La forma dei piombi per la pesca nel fiume con troppa corrente in base al fondale.

Per rimanere in pesca col minor peso possible la forma del piombo è molto importante in base al tipo di fondale:

  • Piombi di forma piatta tipo saponette sono indicate su fondali morbidi rimanendo schiacciati sul fondo e non scarrocciando.
  • Mentre piombi di forma sferica tendono a scarrocciare e fermarsi tra la ghiaia.
  • Piombi a forma di pera oltre ad avere una buona gittata tendono a posizionarsi longitudinale alla corrente che li spingono verso terra.

La lunghezza del terminale per pescare con troppa corrente.

La lunghezza del terminale bisognerà valutarla in base alle prede che si vuole insidiare:

  • Più il terminale sarà lungo, più l’esca tenderà a muoversi verso l’alto.
  • Un terminale corto intorno a 20-30 cm tratterà l’esca più vicina al fondale.