Come si leggono le carte nautiche

Carte nautiche


Chiunque naviga via mare o pesca dalla barca deve conoscere le carte nautiche e saperle leggere. Anche se si resta vicino riva saper leggere le carte nautiche è molto importante per conoscere la presenza di secche relitti e atri pericoli per la navigazione. Per la pesca sapere dove sono presenti relitti, secche buche sono buoni hot spot per la pesca di molte prede e le carte nautiche ci possono aiutare per individuarli e pescarci sopra.

Come si leggono le carte nautiche e leggenda dei simboli.

Sicuramente bisogna conoscere come si leggono le carte nautiche e conoscere la simbologia, nonostante sono il risultato di anni di studio e utilizzo sono sempre in fase di aggiornamento. La  tecnologia degli ultimi anni ha reso più accurate le carte nautiche utilizzate da diversi secoli, aggiungendo coordinate di secche relitti e boe. Le carte nautiche oltre a tracciare la rotta percorsa dalle imbarcazioni è importante per conoscere i pericoli del mare.

La tecnologia odierna a reso obsolete le carte cartacee, infatti oggi si utilizza il GPS per navigare potendolo aggiornare costantemente. Nonostante la tecnologia i concetti da conoscere per leggere una carta nautica sono identiche.


I principali concetti per leggere le carte nautiche.

latitudine e longitudine

La latitudine e la longitudine sono le coordinate principali che si servono di quelle linee immaginarie chiamate paralleli e meridiani che sono usate dai geografi per “tagliare in porzioni” lo spazio della superficie terrestre e marina. Latitudine e longitudine si misurano in gradi.

Nord Vero e Nord Magnetico e declinazione.

L’ago magnetico di una bussola come sicuramente sappiamo è influenzata dagli effetti del campo magnetico terrestre. Bisogna conoscere che l’ago della bussola indica il Nord Magnetico che è  diverso dalla direzione del Nord Vero.  L’angolo compreso fra questi due nord si dice appunto declinazione e può essere positiva se verso est e negativa se verso ovest.

In tutte le carte nautiche troviamo una rosa graduata che riporta appunto la declinazione magnetica locale riferita ad un dato anno  e la sua variazione annua. Questa declinazione può essere in aumento o diminuzione in maniera tale che si possa procedere al suo aggiornamento per l’anno in corso. La tecnologia ci viene in aiuto anche in questo, facendo i calcoli al nostro posto con latitudine, longitudine e declinazione.

Leggenda della simbologia sulle carte nautiche.

Anche se la tecnologia ha reso molto semplice e intuitiva la lettura delle carte nautiche e bene conoscere la simbologia internazionale presente su di esse. Simboli specifici indicano scogli, secche e i relitti, oltre alle zone circoscritte alla navigazione. Sono inoltre presenti poi i simboli che indicano i radiofari e i fari luminosi con i relativi tempi per indicare gli intervalli temporali tra il lampo e il buio o lo scintillio.

Ma importanti rimangono anche le segnalazioni di cavi e tubi sottomarini, affinchè non ci si ancori nei loro pressi e le navi da pesca evitino di calarci le reti a strascico. Stessa importanza ricoprono le linee batimetriche o isobate, che sono quelle linee che congiungono punti di uguale profondità con relativo numero di metri di fondale.

Clicca sull’immagine per ingrandirle.

Leggenda della simbologia delle cartine presa dal sito www.crewcharter.it

Lista di link con download gratuito software e di carte nautiche.

Sicuramente ogni pescatore che possiede una barca si è trovato ad avere la necessita di trovare dei link con dei download gratuito software e di carte nautiche. Anche senza allontanarsi dalla riva   e potendo navigare a vista avere delle carte nautiche dove trovare le coordinate di relitti secche scogli e rilievi batimetrici è molto utile ai fini della pesca.

Free Nautical charts and software download

La ricerca su internet di Free Nautical charts and software download che la traduzione dall’inglese all’italiano è appunto scaricare gratuito di cartine nautiche e software non è facile. Molti siti forniscono programmi supportati da diversi dispositivi con le le relative carte nautiche a pagamento, ma con una ricerca accurata si trovano anche gratis. In questo articolo vogliamo fornire una serie di link dove trovare programmi e carte nautiche accurate e aggiornate gratis.


 Carte nautiche gratis di OpenSeaMap.

OpenCPN  in sintesi è al momento uno dei software gratuiti per la navigazione cartografica in tempo reale più potenti e facili da utilizzare. OpenCPN è un programma per computer con sistema operativo Windows, Macintosh e Linux. Sicuramente OpenCPN è un ottimo concorrente gratuito a programmi e carte di navigazione a pagamento.

Infine una volta scaricato OpenCPN dal link e averlo istallato con le relative carte nautiche bisogna acquistare un ricevitore GPS  usb da collegare al pc per poter ricevere il segnale GPS dai satelliti.

carte nautiche

Carte nautiche on line di Navionics.

Su Navionics.com troviamo direttamente le carta nautica online su cui sono segnate le coordinate di relitti, secche, rocce e boe. Oltre a trovare le diverse coordinate troviamo anche rilievi batimetrici per conoscere le diverse profondità. Molto intuitivo ci permette di misurare anche le distanze utilizzabile per avere carte nautiche sempre aggiornate su smartphone e tablet. Questo sito è molto utile per la pesca a bolentino per conoscere la profondità in relazione alla distanza da riva.

Traffico marittimo in tempo reale su marinetraffic.

Sul sito marinetraffic troviamo in tempo reale il traffico marittimo, trovando in oltre informazioni aggiuntive delle imbarcazioni rilevate. Molto facile da utilizzare ed intuitivo può essere visitato ed utilizzato da computer smartphone e tablet.

Altri link con download gratuito software e di carte nautiche.

Carte nautiche mediterranee file.kap

Stampa di carte nautiche


Come scegliere l’ecoscandaglio in base alle caratteristiche.

Per sapere come scegliere l ecoscandaglio che fa al caso nostro dobbiamo conoscere le principali caratteristiche che lo compongono. Con la tecnologia che avanza i costi dell’ecoscandaglio sono  molto bassi e alla portata di tutti sopratutto per fondali non troppo profondi. L’ecoscandaglio è uno strumento che funziona in modo molto simile al Radar. Brevemente possiamo dire che l’ecoscandaglio è composto principalmente da due parti il trasduttore e lo schermo. Il trasduttore emette un segnale che viene riflesso e in base al tempo impiegato per ritornare al trasduttore l’ecoscandaglio elabora i dati che visualizziamo sullo schermo.

L’ecoscandaglio può fornire diverse informazioni su quello che si trova sotto lo scafo della nostra barca.Un ecoscandaglio è uno strumento molto importante per la navigazione e la pesca perché ci permette di misurare la profondità e ci segnala la presenza di pesce. Diventa basilare quando vogliamo pescare dalla barca e non conosciamo il fondale.  Una guida per la scelta dell’ecoscandaglio deve tener conto dei vari componenti e all’utilizzo dello stesso.

Come e cosa scegliere tra ecoscandaglio o profondimetro?

Fondamentalmente sul mercato è possibile trovare due categorie di dispositivi: i profondimetri e gli ecoscandagli. I primi, misurano la profondità del fondale. Il loro uso è particolarmente indicato sulle barche che hanno una chiglia grande, per non restare incagliati o di urtare qualche roccia o scoglio.

L’ecoscandaglio, invece, è uno strumento più complesso che non si limita al rilevamento del fondale ma fornisce informazioni aggiuntive, in particolare sulla presenza di banchi di pesce, sulle loro dimensioni e sulla temperatura dell’acqua. Si tratta dunque di un dispositivo pensato per i pescatori ma anche, nelle sue versioni più economiche, per i semplici appassionati di pesca.

Il tipo di utilizzo e le dimensioni della barca, infine, influenzano il tipo di ecoscandaglio di cui hai bisogno: per le imbarcazioni più grandi e dotate di impianto elettrico la scelta di un modello  fisso è praticamente obbligata; per le barche più piccole e prive di impianto, un’opzione è rappresentata dagli apparecchi portatili.

Il trasduttore dell’ecoscandaglio.

Per le proprie esigenze si può scegliere l’ecoscandaglio in base al tipo di trasduttore che utilizza. Sicuramente la scelta del trasduttore dell’ecoscandaglio e determinate dal tipo e delle dimensioni della propria imbarcazione. La scelta del trasduttore per l ‘ecoscandaglio deriva anche dal tipo di sistema di montaggio. Il montaggio più comune su barche di piccola e media dimensione e quello utilizzando una staffa montana a poppa.

Anche l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo fa del trasduttore con montaggio a poppa uno dei più utilizzati.  I modelli di trasduttore passanti devono essere installati sullo scafo dell’imbarcazione, per montare questo tipo deve essere forato lo scafo. Spesso gli ecoscandagli più economici ma meno precisi utilizzano trasduttori che permettono installazioni alternative. Come quelli adesivi o interni, nonché modelli wireless che eliminano la necessità di utilizzare un cavo di trasmissione del segnale.

Lo schermo dell’ecoscandaglio.

Il display è l’elemento sul quale si visualizza il risultato della scansione del fondale elaborate dall’elettronica situata dietro lo schermo. La tecnologia più recenti ha dotato gli ecoscandagli di schermo LCD o LED che assicura un’ottima visibilità in ogni condizione di luce. Mettendo a confronto i prezzi, le discriminanti che determinano un costo piuttosto che un altro sono sia le dimensioni, sia la definizione. Tutte le migliori marche ne propongono modelli di ogni tipo.

Infine e bene sapere che alcuni ecoscandagli hanno anche un sistema di navigazione Gps. Numerosi apparecchi combinati racchiudono entrambe le funzioni in un unico dispositivo.