I miglior consigli per lanciare lontano.

Spesso si sentono dei consigli per lanciare lontano veramente ridicoli, come consigliare a un neofita una ripartita facendogli credere che la differenza la fa la canna e non la tecnica di lancio e alcuni accorgimenti. Ai neofiti bisogna anche dire che non sempre lancio lontano da riva significa la cattura dei pesci di taglia, bellissime pescate si possono realizzare dal sotto riva a qualche decina di metri. Non è difficile e non si devono adottare particolari accorgimenti per pescare sotto gli 80-100 metri, le cose possono complicarsi quando si vogliono raggiungere distanze maggiori. Seguendo alcuni consigli a parità di tecnica di lancio e condizioni di vento possiamo anche guadagnare decine di metri.

Piombi della grammatura giusta per lanci a lunga distanza.

Sicuramente il piombo ricopre un ruolo importante per raggiungere i pascoli di pesca più distanti da riva. Erroneamente si crede che maggiore è il peso maggiore è la distanza che si riesce ad ottenere, gestire piombi pesanti da 125 gr in su è molto difficile e chiedono una forza fisica che non tutti possiedono. Una persona di corporatura media sicuramente riescono a gestire meglio piombi di grammatura inferiore ai 125 gr e non serve utilizzare piombi più pesanti se non si è in presenza di forte vento frontale. Il peso del piombo deve essere anche in proporzione alla potenza della canna in genere non si deve mai superare il 70% della potenza massima.

La forma giusta dei piombi per lanci a lunga distanza.

Un piombo di forma aerodinamico offre una migliore penetrazione nell’aria diminuendo l’attrito in volo. Un piombo con gancio al posto di uno scorrevole e con forma affusolata offre le migliori prestazioni. 

Diametro del filo per lanci a lunga distanza.

La resistenza del filo durante il lancio è uno di quei fattori che penalizza non di poco il nostro lancio. Per ridurre al minimo l’attrito del filo bisogna imbobinare correttamente il mulinello con fili sottili. Sicuramente per imbobinare correttamente i mulinelli bisogna riempire le bobine fino all’orlo con un fondo in caso di mulinelli molto capienti. Per avere un buon scorrimento del filo è meglio utilizzare un nylon sottile. Di norma si utilizzano diametri da 0,18 fino al 0,30 in base alle prede che si vogliono insidiare. Utilizzare fili il più sottile possibile come è facile intuire aiuta a raggiungere distanze maggiori ma necessita l’utilizzo di un parastrappi o shock leader conici.

Il shock leader conico è ideale per aumentare la distanza di lancio, l utilizzo di un parastrappi conico riduce la dimensione del nodo di giunzione. Inutile dire che un nodo piccolo scorre con minor attrito attraverso gli anelli della canna. Ancora meglio se si utilizzano fili conici da imbobinare che sono già provvisti di shock leader ma senza nodo, questi fili solitamente cambiano colore ogni 25 metri e ci permettono di capire a che distanza stiamo pescando.

Tra i consigli per lanciare lontano sicuramente il lancio ricopre un ruolo importante.

Sicuramente un lancio da neofita è il lancio above, un lancio semplice che non richiede forza ma un movimento fluido. Se ben eseguito permette di ottenere rapidamente ottimi risultati, senza sforzo o particolari movimenti.
Per eseguire l’above bisogna:
  • Mettersi frontali al mare, con il piombo a terra alle nostre spalle braccia sopra la testa e il cimino verso il basso.
  • Prima di iniziare il lancio bisogna fare attenzione alla trave che sia ben stesa sulla sabbia, che non ci siano grovigli sul cimino e l’archetto aperto. Bisogna poi alzare lo sguardo sul mare a circa 45 gradi, a questo punto si inizia il movimento vero e proprio del lancio.
  • Bisogna spostare la mano da sopra la testa in avanti mentre l’altra si tira verso il petto. Rilasciando il filo nel momento che la canna forma un angolo di circa 45 gradi col suolo.
  • Non bisogna fare strani movimenti come saltelli corse prima di lanciare.

Anche se questo non è il lancio che rende maggiori distanze sicuramente è il primo che bisogna apprendere, questo articolo è dedicato proprio a chi si avvicina alla pesca a fondo. Inutile dire che molti degli argomenti trattati sono ovvi per chi pratica side cast, ground e pendolare.