Cosa si pesca ad ottobre dalla barca con le diverse tecniche.

Anche se le condizioni meteo e le variazioni climatiche possono causare alcune variazioni sopratutto su alcune specie possiamo riassumere cosa si pesca ad ottobre dalla barca in:

Cosa si pesca in sintesi a ottobre con la traina col vivo.

Ad ottobre di giorno durante le ore più calde ci possiamo dedicare con successo alla ricerca delle lecce amia in foce e imboccature dei porti. Le esca di questo periodo non mancano e non è difficile procurarsi quelle di stagione cefali, aguglie, sgombri e sugarelli. In questo mese sono ancora presenti i pesci serra ma difficilmente incontriamo esemplari al di sotto dei 2-3 chilogrammi.

In questo periodo sono da frequentare le zone dove si hanno delle ombre anche di piccola entità come boe alla ricerca delle lampughe. Nelle vicinanze di rocce relitti e secche non è improbabile imbattersi in dentici e ricciole.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a vertical jigging.

Le lampughe iniziano ad essere di taglia decente, anche le ricciole e dentici iniziano ad essere probabili.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a traina con gli artificiali.

Questo è l’ultimo mese in generale che troviamo nel sotto costa i pesci serra in buon numero,  sopratutto di sera e di notte. Di giorno sono attive le lecce e in mancanza di vivo si può provare ad insidiarle con l’artificiale.
Andando su fondali maggiori più al largo le vittime dei nostri artificiali a traina sono sopratutto lampughe, tonnetti tombarelli e aletterati, oltre alle onnipresenti palamite.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a light drifting.

Durante il periodo di ottobre è il periodo in cui è possibile dedicarsi al light drifting insidiando con successo pesci diversi dai soliti sgombri e sugarelli.

  In questo periodo oltre ai vari tombarelli e alletterati  le lampughe sono presenti in buon numero insieme ai palamite che troviamo pero a maggior distanza.

Brevemente cosa si pesca a ottobre a drifting.

In questo periodo è frequente l’arrivo di pesci diversi al tonno sotto le nostre esche, anche se più piccoli ma pur sempre interessanti come le lampughe, gli alletterati e il pesce spada.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a spinning costiero dalla barca .

Le ore centrali della giornata sono le migliori per le lecce amia, ottimali sono le condizioni meteo lievemente perturbate, con venti moderati meridionali e leggere pioggerelline. Mentre durante le ore serali bisogna spostare la nostra attenzione ai pesci serra ancora presenti nelle foci e imboccature dei porti. Le lampughe sono presenti in buon numero e sono da insidiare sopratutto in zone d’ombra sotto le boe e moli.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a spinning in mare aperto .

Ottime possibilità su mangianze e nei pressi di oggetti galleggianti, in particolare le lampughe.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a bolentino.

In questo periodo i pagelli fragolini sono ancora di dimensioni ridotte ma in grosse quantità li troviamo in fondali più bassi. Se la stagione e tardiva e la temperatura dell’acqua lo permette è possibile fare numerose e belle catture di pesci balestra e pesci pettine.

Pescando a bolentino cosi si può pescare durante tutto l’anno.

Durante tutto l’anno pescando a bolentino può capitare sempre qualche bella sorpresa, gallinella, scorfani e con pò di fortuna anche qualche dentice e cernia.