Dentice

Dentice

Dentice in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca, esca e nomi dialettali.

Dentex dentex, conosciuto comunemente come dentice.

Descrizione in sintesi del dentice.

I dentici hanno una sagoma vagamente simile a quella dell’orata ma ha bocca più grande e fronte diritta che gli conferisce un’espressione “accigliata”. La bocca è armata di robusti denti caniniformi. Gli esemplari giovani, di colore bruno azzurro con pinne nere, hanno colorazione differente dagli adulti, che perdono la componente marrone a favore di una colorazione grigio-azzurra con punti blu intenso e neri che spariscono alla morte dell’animale. Questo pesce può arrivare a pesare fino a 12-15 kg per un metro di lunghezza.

Brevemente l’habitat del dentice.

Il dentice e è presente in tutto il bacino del Mediterraneo e nell’Atlantico dal Senegal all’Inghilterra. In giovane eta vivono su fondi molli e su praterie di posidonie, hanno un attitudine gregaria. Mentre In eta adulta diventano solitari e preferiscono fondali rocciosi. Durante quasi tutto l anno li possiamo trovare alla profondità  compresa tra i 15 e i 50 mt. Solo in inverno raggiungono profondati maggiori, fino anche 200 mt.

l’alimentazione in breve dei dentici.

Certamente l’alimentazione in natura consiste prevalentemente di molluschi, crostacei e invertebrati in giovane età mentre da adulto la sua dieta è composta da cefalopodi e piccoli pesci.

I metodi di pesca e come pescare Il dentice.

Il dentice è oggetto di pesca sportiva e commerciale allo stesso modo, lungo tutte le coste mediterranee per la bontà delle sue carni.  Per la pesca sportiva del dentice si possono utilizzare diverse tecniche sia dalla barca che da riva. Dalla barca si pesca a traina col vivo o con artificiale, a vertical jigging mentre da riva si pesca a spinning o col vivo sopratutto dalle scogliere.

 brevemente l’esca migliore per il dentice.

Striscette del mantello di calamari e seppie insieme ai tentacoli e i gamberi sono esce gradite per gli esemplari che non superano il kg. Calamari, seppie, polipi insieme a pesci che vivono vicino gli scogli come occhiate aguglie e sugarelli sono indicati agli esemplare adulti. Mentre i cefalopodi sono più indicati per la traina col vivo, i pesci vivi sono ideali per la pesca a rock fishing.

Gli artificiali con paletta che scendono sul fondo sono ideali per la traina e lo spinning. Jig, Kabura e Metal sono esche artificiali ideali per la pesca a vertical jigging dei dentici.

Dove pescare in sintesi il Dentice.

Se vogliamo pescare i dentici dobbiamo far lavorare le nostre esche su fondali rocciosi da 15 a 50 metri nei mesi caldi mentre dobbiamo scendere anche a 150- 200 metri in inverno. Sicuramente dalla barca è proficuo far lavorare le nostre esche lungo il perimetro delle secche.

Periodo e mesi migliori per la pesca ai dentici.

Presente lungo le coste rocciose profonde durante i mesi più caldi è sicuramente il periodo migliore per pescare questo pesce da riva. Dalla barca si può pescare durante tutto l anno anche se diminuisce la sua attività con l abbassamento della temperatura dell acqua.