diavolo di mare

Diavolo di mare in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esche.


l diavolo di mare o manta mediterranea(Mobula mobular) è un pesce cartilagineo appartenente alla famiglia Myliobatidae.

Descrizione in sintesi del diavolo di mare.

Ha corpo romboidale, con disco 2-3 volte più largo della lunghezza. I margini anteriori del disco sono leggermente convessi e quelli posteriori concavi.
diavolo di mareAl centro sporge il capo, che ha il margine anteriore rettilineo e gli occhi laterali assai sporgenti e subovali. Dietro gli occhi si aprono gli spiracoli, che sono preceduti da una specie di solco lungo il lato della testa.

Sulla pelle, ventralmente vi sono numerosi denticoli e dorsalmente poche spine nella parte posteriore delle pettorali e tubercoli lungo la linea mediana e sulla base della coda.
La bocca, ampia poco meno del capo e quasi dritta, si apre inferiormente. I denti sono piccoli, ovali o cuoriformi e presenti, numerosi e in serie ravvicinate, su entrambe le mascelle. Le aperture branchiali sono ampie e poste sul lato ventrale.

Le pinne pettorali, falcate e con apici appuntiti, si collegano al capo al disotto degli occhi e si interrompono in tale posizione. Le pinne cefaliche sono ovaliformi e allungate, distanziate fra loro per tutta la lunghezza del capo; vengono utilizzate per convogliare alla bocca le prede planctoniche. La dorsale è piccola e situata alla base della coda. Le ventrali sono piccole e poco sporgenti dal margine posteriore del disco. Mancano le pinne anale e caudale. L’aculeo caudale è corto, seghettato e posto subito dietro la dorsale.

Il dorso è nero con riflessi bruni o bluastri. Il ventre bianco, talvolta con macchie nere.

Brevemente distribuzione e habitat del diavolo di mare.

Questa specie è diffusa nel Mar Mediterraneo e nell’Atlantico orientale, al largo delle coste dell’Irlanda fino alle acque meridionali del Portogallo, isole Canarie e Azzorre comprese. Essendo una specie epipelagica, vive sulle piattaforme continentali, non lontano da coste e isole.

Alimentazione in breve del diavolo di mare.

Si nutre di piccoli pesci e crostacei.

Nome dialettale in breve del diavolo di mare.

  • In Liguria e conosciuto come Pescio vacca
  • Nel Lazio e conosciuto come Patesse a ddo capre
  • In Campania e conosciuto come Muchio vacca, Vacca e mare
  • Infine in Sicilia e conosciuto come Taddarita Pisci sceccu