granchio reale o granchio blu

Granchio reale o granchio blu descrizione come si pesca dove si pesca e prezzo.


Il granchio reale o granchio blu conosciuto col nome scientifico Callinectes sapidus è un crostaceo decapode della famiglia dei Portunidi. La specie è originaria della sponda occidentale dell’oceano Atlantico, ma negli ultimi anni sta invadendo le coste italiane adriatiche e mediterranee.

Descrizione del granchio.

Questo granchio arriva a misurare fino a 15 cm di lunghezza e 50 di larghezza. Come molti altri granchi presenta corpo più largo che lungo, di forma ovale. Si presenta con due spuntoni ai due lati del corpo e margine anteriore seghettato. Le zampe sono piuttosto lunghe, il colore del corpo è verde oliva superiormente, mentre il ventre è bianco-azzurrino o blu. Le zampe presentano l’attaccatura e la parte terminale di un colore blu intenso. E’ molto semplice riconoscere i maschi dalle femmine visto che le prime zampe tramutate in chele sono più grandi nei maschi rispetto alle femmine.


Dove pescare trovare e habitat del granchio reale o blu.

Come detto in precedenza questo granchio è originaria della sponda occidentale dell’oceano Atlantico, dove vive lungo le coste dell’intero continente americano, dalla Nuova Scozia all’Argentina. Questo granchio nonostante è un granchio marino è in grado di tollerare salinità molto basse. Per questo lo si trova anche nelle foci, fiumi e lagune riuscendo a risalire i corsi dei fiumi.

Dal 2010 circa sta invadendo il mediterraneo e adriatico, tramite l’acqua incamerata per zavorrare le navi, la specie è stata accidentalmente introdotta in numerose altre parti del mondo comprese le coste italiane. Infatti lungo le coste italiane si contano diversi avvistamenti, che facilmente diventano vere e proprie colonie molto numerose.

Come si pesca il granchio reale o blu.

Questo granchio oltre oceano è pescato a livello industriale con pescherecci dedicati proprio a questo crostaceo. Lungo le coste italiane inizia ad essere di interesse commerciale, ma è pescato sopratutto da pescatori amatoriali. Per pescare occasionalmente qualche granchio si possono utilizzare delle nasse o semplicemente un retino.  Nelle nasse che possono essere di svariate forme si depone dei pezzi di pesce esca per attirare e far entrare i granchi nella nassa. La nassa deve essere controllata periodicamente ogni ora circa in modo che i granchi che sono entrati li sorprendiamo prima che escono.

Sicuramente altro metodo molto semplice per catturare questi crostacei si utilizza una lampara e un retino. Durante la notte si perlustrano le acque basse del mare lagune e fluviali  con l’aiuto della lampada, individuato il granchio si cattura col retino.