Grossi persici a spinning

Come pescare i  grossi persici a spinning.


Sicuramente per riuscire a selezione i grossi persici e pescarli a spinning bisogna conoscere bene le abitudini caratteristiche. Conoscendo i persici possiamo concentrare le nostre ricerca verso i  persici big senza lasciare la dea bendata a far attaccare il nostro artificiale da un bel esemplare.

Periodo migliore per pescare i grossi persici a spinning.

Sicuramente a fine estate e i mesi autunnali i grossi persici sono meno sospettosi mentre sono alla ricerca di cibo per superare al meglio il periodo invernale. D’altra parte anche durante il periodo invernale è facile imbattersi in big o grossi persici ma il pesce dedica meno tempo alla ricerca di cibo.

Le esche artificiali migliori per pescare i grossi persici.

Il persico è un vorace predatore di altri piccoli pesci in eta adulta quindi proprio per questo le esche artificiali devono imitare piccoli pesci. Tra gli artificiali per la pesca spinning dei grossi persici sicuramente sono d’adoperare  cucchiaini, minnow e swimbait. Anche i metel jig sono molto validi e come i swimbait con teste piombate.

Azione di pesca e recupero per la pesca dei grossi persici.

Una volta lanciata l’esca artificiale bisogna farla scendere sul fondo per poi recuperarla facendogli fare dei saltelli. Per questo è bene che la zona di pesca sia sgombra di vegetazione e ostacoli dove impigliare.

Gli hot spot e le caratteristiche delle zone dove trovare e pescare i grossi persici.

Sicuramente i persici e soprattutto quelli adulti e di grosse dimensioni preferiscono stazionare in zone con correnti molto deboli o assenti. Perciò è facile intuire che è più facile imbattersi in qualche grosso persico in zone lacustri che fluviali. L’hot spot scelto per tentare di catturare un grosso persico deve avere il fondo pulito per poter far lavorare l’esca a stretto contatto col fondo.  Curioso il fatto che nel mar Baltico, le cui acque sono pochissimo salate, si incontra regolarmente anche in mare aperto.