Il vento e la pesca

Il vento e la pesca come incide il vento per la pesca.


Il vento incide non poco sulla pesca non solo nell’azione ma anche nel comportamento del pesce. Come è noto il vento condiziona la pesca anche perché spesso è collegato alle condizioni meteo  pressione barometrica. Infatti il vento è causato dalle differenze di pressione atmosferica che spingono l’aria da zone di alta pressione a zone di bassa pressione per effetto della forza di gradiente.

Non volendo fare un corso di meteorologia e complicare il tutto cerchiamo di conoscere i nomi e capire le direzioni dei venti per sapere i nostri hot spot preferiti come sono esposti a questi venti. Infatti in base al vento che soffia cambiano le correnti e moto ondoso non solo del mare ma anche dei laghi.  Conoscere i venti ci permette anche di capire e prevedere l’evoluzione del tempo, spazzando le nuvole che portano la pioggia o cambiando repentinamente il moto ondoso.

Sicuramente ogni zona geografica  ha un vento principale che regna per la maggior parte dell’anno. In molte spiagge la pescosità è data appunto dal vento che domina per questo è importante conoscerli. Può capitare ad esempio che una spiaggia è pescosa quando è esposta a venti di libeccio e meno pescosa con venti di grecale. In cava a trote, la sponda con il vento in faccia è sempre la migliore. Quando si pesca con la tecnica della passata, il vento contrario al “senso di marcia” del galleggiante, opera una trattenuta naturale molto redditizia.

Non è difficile utilizzando una bussola e un anemometro capire quale vento è il più favorevole per in nostro amato hot spot.

I venti principali che soffiano in Italia e lungo le coste.

I principali venti che soffiano sull’Italia sono otto ed e la loro direzione è suddivisa per i 4 punti cardinali e per i 4 punti intermedi. Da qui nasce la rosa dei venti, chiamata anche stella dei   venti o simbolo dei venti. La rosa dei venti importante da conoscere per la pesca è un diagramma che rappresenta schematicamente la provenienza dei venti.

rosa dei venti
rosa dei venti

Come è facile intuire dalla rosa dei venti:

  • La Tramontana soffia da Nord.
  • Il Grecale soffia da Nord-Est.
  • Il Levante  soffia da Est.
  • Il Scirocco soffia da Sud-Est.
  • Il Mezzogiorno soffia da Sud.
  • Il Libeccio soffia da Sud-Ovest.
  • Il Ponente soffia da Ovest.
  • Il Maestrale  soffia da Nord-Ovest.

 


Vento di Tramontana.

La tramontana è un vento freddo che spira da nord secco e portatore di cielo sereno, molto simile per gli effetti al Maestrale , che caratterizzato da forti raffiche.

Vento di Grecale.

Il Grecale è un vento tipicamente invernale spesso spira debole fresco e umido accompagna perturbazioni anche di notevoli intensità. Spesso preannuncia l’arrivo dello scirocco e di precipitazioni.

Vento di levante.

Il levante è il vento che soffia da est La sua influenza in Italia si fa sentire sul Tirreno. È un vento fresco e umido, portatore di nebbia e precipitazioni. Esso può manifestarsi in qualunque stagione dell’anno, ma soffia molto spesso fra luglio e ottobre. D’inverno, il levante è spesso accompagnato da piogge forti.

Vento di scirocco.

lo scirocco è preceduto da caldo umido e afoso, nubi basse, dense, di colore scuro, provenienti da Sud-Est e che pur essendo molto estese come dimensioni, mostrano sprazzi di cielo azzurro. Inoltre il barometro rileverà una diminuzione di pressione.

Vento di mezzogiorno.

Questo vento è preannunciato dalle stesse condizioni per lo scirocco, tranne per la direzione di provenienza delle nubi, che in questo caso è ovviamente da Sud. Come lo scirocco, è un vento che spesso porta pioggia.

Vento di Libeccio.

Il libeccio spesso questo vento porta la mareggiata sul mediterraneo. Può essere previsto il libeccio osservando il cielo i giorni precedenti si notano nuvole molto piccole, di forma quasi circolare, di colore roseo, sparse e che si muovono velocemente. Anche se a bassa quota non c’è vento queste nubi si spostano velocemente da Sud-Ovest. Con l avvicinare dei giorni di libeccio queste piccole nuvole tendono ad ingrandirsi. Queste condizioni del mare regalato da questo vento sono ottimali per pescare saraghi e spigole.

Vento di Ponente.

Il ponente è un vento fresco che allieta le giornate estive , debole spira da Ovest spesso è poco influente per la pesca sportiva proprio per la sua debole portata.


 Vento di Maestrale Nord-Ovest

E’ un vento invernale che soffia sul Mediterraneo spesso soffia forte da Nord Ovest portatore di cielo sereno e clima asciutto. Il Mediterraneo assume un moto ondoso sostenuto a cui si associano di frequente potenti mareggiate.