La nuova tecnica arrivata dal Giappone Nage.

La tecnica del Nage come molte altre tecniche di pesca arriva dal japan. Questa nuova tendenza di pesca in italia è stata subito associata alla tecnica del surfcasting. Anche se la tecnica del Nage ha poco a che fare col surf casting alcuni accorgimenti possono essere utilizzati con successo. Infatti nella ricerca della lunga distanza nel surf casting e beach ledgering alcuni accorgimenti del Nage ci vengono incontro. Per questo difficilmente in italia si pesca con la tecnica pura del Nage ma si è creata una versione adattata.

Cos’è il Nage?

In Giappone questa tecnica nasce per procurasi l’esca viva. La prima cosa che salta all’occhio per la tecnica del Nage si utilizza il trecciato al posto del nylon. Infatti viene imbobinato sui mulinello trecciato al posto del nylon. Anche canne e mulinelli sono diversi. Infatti si utilizzano canne lunghe circa 4 mt, e mulinelli con bobina Shallow. In oltre i trecciati estremamente sottili aiutano per eseguire lanci lunghi. Per il Nage non si utilizzano esche naturali ma artificiali chiamati Sabiki.  Su una linea longa di 4-5 metri si legano dei piccoli braccioli con appunto i sabiki. La tecnica del Nage non è una pesca di attesa ma si deve eseguire una trainetta dopo il lancio. In questo modo animando i sabiki si da modo di accendere l’istinto predatorio dei pesci. Per evitare sgraditi garbugli si utilizza un distanziatore del finale chiamato tenbin.

Il Nage in versione Italiana perché si adatta bene al surf casting e beach ledgering.

In Italia poche persone pescano con la tecnica pura del Nage. Infatti il Nage riadattato si presta molto bene lungo le nostre spiagge. Mulinelli come il Shimano Fliegen 35 SD si adatta bene con la bobina a bassa capienza non solo per la pesca con trecciati ma anche con nylon sottili. Infatti mulinelli come il fliegen o altri con bobina Shallow sono sempre più apprezzati in italia che eliminano il bisogno di fare il fondo. Anche l’utilizzo del trecciato al posto del nylon che è meno elastico aiuta a vedere le timide abboccate anche a lunga distanza. l’utilizzo del tenbin riduce i grovigli anche con l’utilizzo di linea longa innescati con i vermi.