Laghi di Avigliana

Laghi di Avigliana.


laghi di Avigliana sono due laghi di origine morenica, che si trovano nella Val di Susa. I due laghi chiamati lago piccolo e lago grande sono separati da uno stretto istmo e, in base alla loro  superficie, vengono chiamati rispettivamente Lago Grande e Lago Piccolo. Sono situati nel comune di Avigliana, Torino, e parzialmente protetti da una Riserva Naturale. Dal 1980 le zone paludose attorno ai laghi costituisce il parco naturale dei laghi di Avigliana.

Caratteristica dei Laghi di Avigliana.


Il lago Grande di Avigliana.

Il Lago Grande, detto Lago della Madonna, ha una una profondità massima di 28 metri. Dal lato nord-ovest del Lago Grande fuoriesce il canale della Naviglia, il corso d’acqua emissario che attraversa la torbiera della Palude dei Mareschi tra Avigliana e Sant’Ambrogio di Torino per immettersi nella Dora Riparia. Di particolare interesse sulle rive del lago è il Santuario della Madonna dei Laghi. Sulle sue rive si sono sviluppate varie attività umane e, di recente, è tornato balneabile. Il Lago Grande è stato giudicato il terzo lago più bello e pulito d’Italia.

Il lago Piccolo Di Avigliana.

Lago Piccolo, chiamato anche Lago di Trana o Lago di San Bartolomeo dal nome della borgata che si affaccia sulla sua sponda meridionale. Il lago ha una profondità massima di 12 metri e si trova poco più in alto del lago Grande. Riceve tanti rivi immissari dalle colline boscose circostanti, il più importante dei quali è il Rio Freddo, e sversa le sue acque nel Lago Grande per mezzo di un canale che taglia a metà l’istmo. A differenza del Lago Grande conserva abbastanza bene le caratteristiche naturali ed è un’apprezzata oasi naturalistica; sulle sue rive vi sono prati, una fascia di boschi e canneti e non è consentita la balneazione.

Le tecniche di pesca nei laghi di Avigliana.

Sicuramente è molto interessante la possibilità di affittare dei barchini a remo in zona. In sintesi le tecniche di pesca da adoperare in questi splendidi laghi sono la pesca a mosca, spinning, Carp fishing e galla all’inglese, bolognese e canna fissa.

Laghi di Avigliana cosa si pesca dalla barca.

Certamente riuscendo ad allontanarsi da riva con una barca o ciambellone si semplifica molto l azione di pesca. In fine le prede da insidiare sono quelle dello spinning da riva, cavedani e lucci.

Cosa si pesca pescare a galla nei laghi di Avigliana.

Laghi di AviglianaCertamente pescando a Bolognese inglese e canna fissa  o roubasienne è facile imbattersi in tinche, cavedani e scardole.

Cosa si pesca a spinning nei laghi dei Avigliana.

Sicuramente le prede che possiamo insidiare a spinning in questi laghi sono cavedani e lucci poco presente le trote.

Cosa si pesca a mosca nei laghi dei Avigliana.

Cavedani sono sicuramente le principali prede della pesca a mosca nei laghi le trote sono molto rare.


La fauna i pesci e cosa si pesca nei Laghi dei Avigliana.

E’ possibile pescare nei laghi carpe, tinche, pesci gatto, cavedani, lucci, persico, scardole e poche trote.

Come Arrivare ai Laghi dei Avigliana.

da Torino percorrendo la tangenziale imbocca (in località Rivoli-Bruere) l’autostrada “A32” direzione “Traforo del Frejus”. Per il Parco e la Sacra consigliamo l’uscita Avigliana Est. All’ingresso della cittadina segui le indicazioni. Percorrendo la S.S. 25 segui le indicazioni per Avigliana e alla rotonda all’ingresso del paese gira a sinistra, percorri il sottopasso ferroviario e continua seguendo le indicazioni stradali. Percorrendo la S.S. 24 segui le indicazioni per Avigliana e al semaforo in località La Grangia gira a sinistra poi all’incrocio con la S.S. 25 prosegui seguendo le indicazioni. Infine percorrendo la S.S. 589 (Statale dei Laghi) dopo aver oltrepassato il paese di Trana (circa 1 km) costeggia il Lago Piccolo dell’Area Protetta.