Lago d’Idro o Eridio

Lago d’Idro o Eridio.

Il lago d’Idro o Eridio (Lac d’Ider in lombardo, Idrosee in tedesco) è un lago di origine glaciale sito nella provincia di Brescia ai confini con il Trentino. Posto a 368 metri sul livello del mare è formato dalle acque del fiume Chiese che ne è anche l’emissario. La sua superficie è di 10,9 km² e raggiunge una profondità massima di 122 metri.

I Pesci e la fauna del Lago d’Idro o Eridio del suo Immissari ed emissari fiume Chiese.

Gli amanti della pesca sportiva si possono dedicare alla pesca con diverse tecniche pescando diversi pesci come la trota, persico, lucci, cavedani, anguille e alborelle.

Sulle sue rive si possono avvistare diverse specie di uccelli acquatici e migratori. Non è difficile avvistare: Svasso maggiore, folaghe, germani reali, gabbiani, porciglioni, tarabusini, aironi cenerini, martin pescatori e usignoli di fiume.

Pescare a galla nel Lago d’Idro.

Cavedani e alborelle sono le principali prede che si possono pescare in questi laghetti a galla. Sicuramente la tecnica migliore per le alborelle è la canna fissa mentre per i cavedani si può utilizzare anche la tecnica all’inglese.

Pesca a spinning nel Lago d’Idro o Eridio del suo Immissari ed emissari fiume Chiese.

Trote, persici e lucci sono sicuramente i pesci più aggressivi presenti in questi laghi oltre ad essere anche dei predatori, possono essere pescati a spinning. Sicuramente il cucchiaino e le gomme siliconiche sono le esche da utilizzare per ingannare questi pesci.

Pesca a mosca nel Lago d’Idro o Eridio del suo Immissari ed emissari fiume Chiese.

L’alternativa allo spinning per pescare trote, persici e lucci in questi laghetti è sicuramente la pesca a mosca.

Come Arrivare al Lago d’Idro.

All’uscita di Brescia Est lasciamo l’autostrada A4 e con la statale 45 bis continuiamo in direzione di Salò. Proseguiamo con la SP IV verso Vobarno e Nozza. Prendiamo poi la provinciale 237 con la quale arriviamo e costeggiamo la sponda occidentale del Lago d’Idro.