Light rock fishing.

Quando e periodo migliore per praticare il light rock fishing.

Il periodo migliore per il light rock fishing parte dalla tarda primavera e finisce col termine della stagione estiva.

Dove e hot spot migliori per praticare il light rock fishing.

Una tecnica praticabile in moltissimi spot. anche se lo spot più comune sia il porto,vi sono numerose alternative. Basta che ci sia la presenza di rocce e tane sommerse. Questa unica determinante è dovuta dalle prede che si insidiano. Infatti le prede sono tutti quei piccoli pesci che abitano gli scogli.

Prede che si possono insidiare a rock fishing.

Sicuramente con questa tecnica si possono insidiare sciarrani, ghiozzi e scorfani. Anche se queste saranno le principali prede anche spigole mormore e saraghi a volta restano ingannati.

Azione e tecnica di pesca del light rock fishing.

L’azione di pesca del rock fishing leggero è molto semplice. Infatti il sistema di catturare questi piccoli predatori è far saltellare le nostre piccole esche. Bisogna far muovere queste esche sul territorio di caccia ideale di questi pesci. Per questo il light rock fishing è spesso una pesca verticale, l’esca viene calata direttamente sotto il cimino. Molte volte l’attacco avviene proprio sotto i nostri occhi. E’ possibile una volta vista la nostra prede far scendere l’esca vicino e farla muovere per invogliare la preda all’attacco.

Le esche artificiali migliori per il light rock fishing.

Gli artificiali impiegati sono maggiormente gomme e siliconici. Sono di piccole dimensioni, dai 3 ai 5 cm e vengono prodotti in svariate forme e colori. Ciò che rende efficacie un siliconico da rock fishing è la quantità di vibrazioni che riesce a produrre. Queste gomme vengono innescate su teste piombate del peso dal grammo ai 3.

Attrezzature canne mulinelli e lenza per la pesca a rock fishing leggero.

Sicuramente una tecnica di pesca poco costosa. Infatti una volta comprato canna e mulinello che incidono maggiormente sulla spesa le esche artificiali sono poco costose. Il casting delle canne per questa tecnica è da 1-5 grammi. LA canna ideale e di tipo solid tip per poter animare le nostre esche siliconiche. I mulinelli da abbinare vanno dalla taglia 1000 alla 2500. Devono avere un’ottima frizione con spunti rapidi e progressivi per poter recuperare anche prede impegnative. Infatti può capitare di allamare prede impreviste. I mulinelli possono essere imbobbinati con del nylon del 0,12-0.14. Sicuramente meglio del fluorocarbon che resiste meglio all’abrasione contro le rocce.