Passatempo a pesca

I migliori passatempo a pesca per tenere sveglia la mente.


Le persone che si cimentano regolarmente con sudoku o parole crociate hanno cervelli più giovani di dieci anni rispetto agli altri e perchè non praticarlo come passatempo a pesca. Sicuramente  non sono passatempi da fare durante battute di pesca dinamiche come lo spinning ma è ideale in tutte quelle tecniche che si aspetta l’abboccata. Infatti per passare il tempo a carpfishing, surfcasting, drifting parole crociate e sudoku sono i migliori allenamenti per la mente.

Proprio vero mens sana in corpore sano. Secondo uno studio, cimentarsi in cruciverba e sudoku farebbe decisamente bene al cervello non solo degli anziani. Facendolo ringiovanire o tenendolo giovane di almeno dieci anni.

Sudoku e cruciverba toglie la demenza di torno e buon passatempo a pesca.

Una ricerca nata per capire come scongiurare la demenza in età avanzata ha proprio scoperto che tenere il cervello attivo ritarda la demenza. Lo studio rivolto a un gruppo di over 50 posti a test cognitivi come sudoku e cruciverba hanno scoperto che chi si cimenta in questi allenamenti mentali possono ringiovanire mentalmente di dieci anni. Questo significa che gli enigmi possono allontanare la demenza in età avanzata. Al Daily Mail la dottoressa Anne Corbett, autrice principale della ricerca condotta dall’Università di Exeter, ha detto che “chi si è sottoposto a cruciverba o sudoku ha esercitato la memoria e migliorato le capacità di risoluzione dei problemi”.

Sicuramente avete sentito dire che: Il cervello è come un muscolo e va allenato.

La teoria è che il cervello è come un muscolo: va allenato e usato per migliorarne le capacità. “Il cervello è composto da molte connessioni, che dobbiamo usare regolarmente per far sì che non si perdano”. I risultati, pubblicati sull’International Journal of Geriatric Psychiatry, mostrano che la memoria a breve termine migliora in quelle persone che allenano la mente ogni giorno. Per i ricercatori, quindi, gli appassionati di puzzle hanno cervelli che potrebbero funzionare meglio più a lungo.

Questo assunto è dato dalla differenza che c’è tra loro e quelli che invece non sono soliti cimentarsi in sudoku o parole crociate. Per la Corbett “abbiamo scoperto che più le persone si impegnano regolarmente con puzzle come parole crociate e sudoku, più le loro prestazioni sono più acute in una serie di compiti che valutano memoria, attenzione e ragionamento”. Insomma, non resta che andare in edicola per allenare la mente.