Pesca con il rezzaglio

Come si pesca con il rezzaglio o sparviero.


La pesca con il rezzaglio è una tecnica antica. Si può pescare col rezzaglio sia in mare che in acque interne. La pesca col rezzaglio o sparviero è faticosa per questo non è più utilizzata per fini commerciali. Il rezzaglio comunque è ancora utilizzato da diversi appassionati. I pescatori sportivi utilizzano il rezzaglio per procurarsi i pesci vivi da innescare. Infatti è un’ottima tecnica per pescare i cefali da innescare vivi per la pesca al pesce serra e leccia amia. Col rezzaglio infatti i pesci non sono feriti e vivono più a lungo.

Il rezzaglio.

Il rezzaglio è una rete di nylon di forma circolare con una corda legata al centro. Lungo la circonferenza sono presenti dei piombi che lo fanno affondare. La dimensione delle maglie si restringono allontanandosi dal centro.

La pesca col rezzaglio o sparviero.

La pesca col rezzaglio può essere svolta sia da riva che dalla barca. Il rezzaglio a differenza di altre reti da pesca deve essere lanciata in acqua non calato. La difficoltà nella pesca col rezzaglio sta proprio nel lancio. Come detto in precedenza si tratta di una rete di forma circolare che una volta lanciata si deve stendere. Un lancio del rezzaglio fatto correttamente fa aprire la rete coprendo la massima superficie. I piombi lungo la circonferenza del rezzaglio lo fanno affondare intrappolando nella rete i pesci che sono al disotto. Per questo il lancio è molto importante, se il rezzaglio non si stende difficilmente si riesce a catturare qualche pesce. Una volta che i piombi lungo la circonferenza toccano il fondo si recupera il rezzaglio dalla corda legata al centro.

Come si lancia il rezzaglio.

Come detto in precedenza è molto importante come lanciare il rezzaglio. Per lanciare un rezzaglio si deve dapprima raccoglierlo e posizionare circa un terzo della rete sulla spalla destra. Con la mano destra si dovrà tenere ben ferma la corda di attacco per evitare di perderlo in acqua dopo il lancio. Alcuni si legano la corda al polso ma per motivi di sicurezza è meglio evitare. La restante rete deve essere tenuta con la mano sinistra. Con un gesto simile a quelle che si fa per lanciare una pietra in acqua che si vuole far saltellare si lancia il rezzaglio in acqua.

Dove si può pescare col rezzaglio o sparviero.

La pesca col rezzaglio può essere svolta come detto in precedenza sia in mare che acqua dolce. Il rezzaglio può essere utilizzato sia da riva che dalla barca il limite è il tipo di fondale. Infatti un fondo sabbioso o con piccole pietre è l’ideale, ostacoli e scogli può far impigliare la rete.


Cosa si pesca col rezzaglio dalla spiaggia.

Tutti i pesci costieri come mormore spigole saraghi e orate possono restare intrappolati nella rete del rezzaglio.

Cosa si pesca col rezzaglio dalla barca.

In particolare si utilizza per la cattura di pesce pelagico come sardine ed alici in mare. Nel lago è facile catturare agoni, vairone e cheppie.

Cosa si pesca col rezzaglio in foce.

Col rezzaglio i peschi che maggiormente sono pescati col rezzaglio sono le spigole e i cefali.

Cosa si pesca col rezzaglio nel fiume.

Nel fiume non è semplice pescare col rezzaglio sopratutto se le correnti sono eccessive. Per questo i pesci che facilmente si pescano col rezzaglio in fiume sono quelli che preferiscono acque più tranquille come i cefali carpe e tinche.

Cosa si pesca col rezzaglio in lago.

Pescando col rezzaglio in lago è possibile pescare qualunque specie ittica presente.

È legale pescare col rezzaglio.

Pescare col rezzaglio in genere è legale anche per i pescatori sportivi a patto di utilizzare un rezzaglio con un perimetro non superiore ai 16 metri. Bisogna in oltre informarsi se nello spot scelto esistono limitazioni. Come per ogni tecnica della pesca sportiva i pesci sotto taglia devono essere rilasciati in acqua. Anche col rezzaglio non si possono catturare più di 5 Kg di pesce al giorno.

Pasturare per la pesca col rezzaglio.

È possibile pasturare prima di lanciare il rezzaglio. In questo modo utilizzando pasture o pellet possiamo far avvicinare i pesci e concentrarli nella zona dove lanciamo il sparviero.

Quando pescare col rezzaglio.

Le ore migliori per la pesca col rezzaglio dipendono dall’esposizione del luogo scelto per la pesca. Infatti bisogna fare molta attenzione a non proiettare ombra in acqua che fa allontanare i pesci.


Il periodo migliore per pescare col rezzaglio.

Il periodo migliore per la pesca col rezzaglio è quello estivo, non per un numero maggiore di catture ma per il clima. Infatti dovendosi mettere la rete sulla spalla col freddo e la rete bagnata non è una cosa piacevole.