Peso ancora in base alla barca e tipi di ancore

Il peso dell ancora e tipo modello in base alla barca e fondali.


Scegliere la giusta ancora in base al tipo di fondale su cui bisogna ancorarsi e il suo peso è molto importante per non andare alla deriva. Infatti in base alla stazza dell’imbarcazione che si vuole ancorare e alla resistenza che offre al vento e il tipo di fondale sabbioso o roccioso bisogna scegliere il tipo giusto di ancora e del peso adeguato.

Il peso dell’ancora in base alla lunghezza e stazza della barca.

Esistono molti tipi di ancore in commercio per i diversi fondali e tipologie d’imbarcazioni ma è comunque importante il rapporto peso ancora in base alla stazza peso e dimensioni della  barca.  Anche se i produttori di ancore forniscono schede tecniche delle ancore e bene conoscere le indicazioni generali, per non imbattersi in errore.

Come calcolare e dimensionare il peso dell’ancore.

Sicuramente di base si consiglia 1 chilogrammo di peso di ancora per ogni metro di lunghezza della barca. Partendo da questo rapporto peso lunghezza si arriva a 1,5 2 kg per metro se bisogna ancorare l’imbarcazione in zone esposte a correnti o vento.

In molto pensano che anche il peso della barca è proporzionale al peso dell’ancora ma basta pensare a un gommone che anche se leggero è spinto dal vento quanto un’imbarcazione della stessa dimensione.

Che cos’è e come calcolare e dimensionare un calumo.

Il calumo è una catena che si interpone tra l’ancora e la cima. Il calumo altre a collegare l’ancora alla cima col peso della catena aiuta il fuso la parte centrale dell’ancora a rimanere in posizione orizzontale. La lunghezza e il calibro della catena per costruire il calumo deve essere in proporzione alle dimensioni dell’imbarcazione. In genere si utilizza un metro di catena per ogni metro di barca. Infine se non desiderate troppa catena a bordo,  già con  2 metri di catene  si ha comunque un miglioramento dell’ancoraggio.

Tabella con indicato il calibro della catena per il calumo e diametro cima in base alla lunghezza della barca.

Lunghezza della barca Calibro della catena per il calumo  Diametro cima
Imbarcazione inferiore 6,5 metri  6 mm 10 mm
Imbarcazione da 6,5 a 10,5 metri 8 mm 14 mm
Imbarcazione da 10,5 a 12,5 metri 10 mm 14 mm
Imbarcazione da 12,5 a 16 metri 10 mm 18 mm
Imbarcazione da 16 a 18 metri 12 mm 18 mm
Imbarcazione da 18 a 20 metri 12 mm 22 mm
Imbarcazione da 20 a 25 metri  14 mm 24 mm

 

Cosa è il grippiale.

Il grippiale è una cima legata da una parte al diamante dell’ancora,ossia la parte frontale dell’ancora, dall’altra parte si lega un galleggiante che arriva in superficie. Sicuramente sara molto utile se l’ancora si incattivisce, tirando l’ancora dal grippiale, si libera facilmente. Di norma si utilizzano cime leggere con diametri ridotti 10-12 mm di diametro.

Tipi di ancore di nuova generazione e come si chiamano le varie parti.

Esistono numerosi tipi di ancore, tutte nate dallo studio per migliorare la presa sui diversi fondali. Per capire meglio le caratteristiche delle diverse ancore bisogna conoscere le varie parti che la  compongono. Indifferentemente dal tipo o modello di ancora  il peso deve essere proporzionale alle dimensioni della barca. Il tipo di ancora è caratterizzata principalmente da 6 parti che la compongono. In generale le ancore da sabbia, ghiaia o piccoli ciottoli dispongono di marre a grande area, cioè offrono una superficie maggiore di ancoraggio. Per il fango compatto o la roccia sono da preferire quelle a marra sottile e robusta unghia che può penetrare nel fango o ancorarsi a uno scoglio.

Parti che compongono le angore:

  • parti che compongono l'ancoraCicala
  • Ceppo
  • Fuso
  • Unghia
  • Marra
  • Diamante

 

 

I diversi tipi di ancore per fondale misto sabbia e ghiaia.


Ancora Bügel.

Ancora Bügel

Bügelanker in tedesco sta per “manico” o anche “roll-bar”. Si tratta di un design semplice ora molto popolare, in particolare nel Mediterraneo. Il roll-bar assicura che l’ ancora arrivi sul fondo sempre nel verso giusto. Questo modello di ancora sembra fatta apposta per essere munita di grippiale. Questo tipo di ancora ha buona prestazioni su diversi tipi di fondale.

Questa ancora la Bügel è una delle ancore maggiormente realizzate artigianalmente per la forma molto semplice da realizzare e per le prestazioni. Una delle poche aziende che costruisce e commercializza la Bügel è tedesca la Wasi. Costruita in acciaio inossidabile proprio dalla ditta tedesca è abbastanza costosa con un prezzo di circa 75 euro a kg.

Ancora Spade.

Ancora SpadeQuest’ancora è molto simile a quella Bugel descritta in precedenza ma da un linea più elaborata. L’ancora spada è stata progettata per comportarsi ottimamente su diversi tipi di fondale. Questa ancora possiede una camera di zavorra in piombo sulla marra che garantisce non solo che l’ancora adotti l’angolo giusto per la penetrazione sul fondale, ma garantisce maggiore peso. Questo peso concentrato sulla marra e unghia fa modo di far penetrare l’ancora nella sabbia ghiaia e fango. Per aumentare il peso sulla marra in commercio esistono ancore spade realizzate in alluminio ma hanno il difetto di potersi piegare, sono da preferire in acciaio zincato o acciaio inox.

 

Ancora Océane o Sword

Ancora Océane o SwordL’ ultima variazione dell’ancora Spade è la Oceane/Sword che è leggermente ridisegnata sul modello precedente, seguendo i consigli circa le recensioni negative. Il suo progettista ha creato quindi una versione con delle variazioni migliorative. Si presenta in linea di massima come una Spade, ma senza una punta zavorrata. L’ attacco è montato sulla punta del cucchiaio che fa presa sul fondale, nel tentativo di aggiungerle peso. Si sono aggiunte delle orecchie a lato. Buona per fondali sabbiosi e rocciosi, meno su fondali di alghe.

 

Ancore per fondali con presenza di alghe.

Ancora Bulwagga.

Ancora BulwaggaLa Bulwagga è un’ancora di origine americana destinata a lavorare su fondali con alghe, ha buona presa anche su fondali sabbiosi e fangosi. È dotata di tre marre posizionate con un angolazione di 120 gradi intorno al fusto. Due delle marre una volta che l’ancora tocca il fondo penetrano nel fondale mentre il gambo munito di perno basculante  si regola per avere la migliare aderenza su fondo grazie al corretto angolo del calumo.
Per alcune caratteristiche come la marra piatta è simile all’ancora Danforth ma molto più affidabile. I principali difetti di questa ancora sono due. Il primo è dovuto alle marre piatte che facilmente si possono danneggiare e piegare non essendo rinforzate. Il secondo difetto di quest’ancora è dovuta alla forma che la rende difficile da stivare.  Su fondali strettamente sabbiosi qualche colpo di mare ben portato sulla prua la fa arare sul fondo.

Tipi di ancore per fondali sabbiosi.

Ancora Raya.

Ancora Raya Il nome è molto indicativo per questa ancora come l’omonimo pesce il fondale adatto per quest’ancora è sabbioso. l’ancora Raya è più sofisticata rispetto alla Spade con un gambo curvo e marra più spessa e penetrante, come una lama sagomata concava molto simile a quella della vanga. Funziona molto bene una volta che fa presa sul fondale marino, ma purtroppo non riesce ancora nel tentativo di evitare il capovolgimento parziale sul fianco quando la si fa affondare. Dalla sua parte ha il costo economico, ma la completa mancanza di rinforzo nella sezione posteriore dell’ancora la rende non resistentissima ai colpi di mare.

Ancora Rocna.

Tipi di ancoreLa Rocna è un disegno proveniente della Nuova Zelanda, a un primo sguardo appare come una combinazione tra una vanga e il roll-bar di una Bügel. Questo è un accoppiamento intelligente per risolvere i problemi dell’ancora tipo Spade, pur rimanendo molto più sofisticata della Bügel. Il diamante ha la punta molto più spessa della sua parte posteriore. Questi due fattori danno un’ enorme resistenza alla flessione. Eccellente rapporto tra superficie e peso, il disegno del gambo non permette il movimento verticale. La Rocna ha rapidamente raggiunto il successo e si è fatta conoscere ampiamente, anche tra gli imitatori.

Il Manson Supreme è una Rocna sosia prodotta da Manson Ancore, che si aggiunge alla sua gamma di CQR, Bruce, e alle copie della originale Danforth. Il design è fortemente votato a minori costi di produzione. Attenzione quindi: le prove mostrano che la Rocna di Mason Supreme ha prestazioni significativamente inferiori dell’originale.

Ancora Sarca.

Tipi di ancoreLa Sarca è un progetto australiano che dispone di un sottile roll-bar, adatta ai fondali di roccia e sabbia. La sua classificazione come ancora di nuova generazione è discutibile a causa  della sua lama convessa poco profonda (in realtà è un aratro modificato). Utile il roll che la fa adagiare sul fondo in posizione, il suo angolo con il gambo però la rende poco penetrante. L’angolo retto tra l’altro indebolisce gravemente il gambo stesso che è fatto di solo acciaio dolce. Si comporta egregiamente comunque con imbarcazioni di piccola stazza per ancoraggi lungo costa.

Tipi di ancore per qualunque fondale.

ancora ammiragliato.

Tipi di ancoreL’ancora più classica è senza dubbio l’ Ammiragliato o dell’Ammiragliato, anche se poco utilizzata su piccole imbarcazioni perchè ingombrante e difficile da maneggiare. Per questo sono molto utilizzate quelle quelle con ceppo sfilabile, mentre non si dimostrano funzionali i modelli completamente smontabili. L’ancora Ammiragliato è un’ancora ottima praticamente per qualsiasi fondo e si dimostra superiore alle altre soprattutto in presenza di fitta vegetazione anche se a volte può arare e muoversi, soprattutto nella sabbia. Le varianti dell’ancora ammiragliato può avere la punta delle marre più larga per fondi fangosi o morbidi, più stretta per quelli compatti.

 

Tipi di ancore per fondali con sabbia e fango.

Ancora danforth.

Tipi di ancoreDiffusissima in tutto il mondo e nota in Italia come Danforth, l’ancora piatta a marre articolate presenta una grande area, così da essere ottima per sabbia e fango, qualità che la fa spesso preferire nei nostri mari. Tra le caratteristiche ricordiamo il diamante snodato e l’avere un corto ceppo in linea con la base delle marre.

Valutando le diverse possibilità di fondale, la sua tenuta risulta mediocre con fitta vegetazione e addirittura scadente su fondali rocciosi; è quindi da ritenere genericamente inferiore ad una CQR, per cui il suo uso è consigliabile soprattutto come ancora secondaria. Se disponete di una Danforth ricordate di controllare periodicamente che lo snodo non presenti incrostazioni in grado di limitare il movimento delle marre, perchè in questo caso la sua efficienza diminuirebbe drasticamente.