Razza maltese

Razza maltese, habitat, alimentazione, pesca ed esche.


La razza maltese(Leucoraja melitensis) è un pesce cartilagineo appartenente alla famiglia Rajidae.

Descrizione in sintesi della  razza maltese.

 Il disco è più slanciato delle altre specie. Il muso è corto, ma con punta abbastanza evidente. I margini anteriori sono quasi dritti e quelli posteriori arrotondati. Gli occhi sono relativamente piccoli e ricoperti da una membrana. Gli spiracoli sono grandi. Il corpo superiormente è ricoperto da spinule, tranne il centro delle pinne pettorali negli adulti. La parte ventrale è liscia; solo lungo i margini nella parte inferiore della fronte vi è un nastro sottile di spinule. Altre numerose spinule si trovano sul muso. Una fila di 6-12 spine sono disposte prima del margine dell’occhio e altre più ridotte sulla nuca e sula spalla.

Lungo la linea mediana della coda si evidenziano delle spine appuntite e uncinate; affiancate a questa fila ve ne è un’altra per lato. Le pinne pettorali ha i margini anteriori quasi dritti o leggermente sinuosi e quelli posteriori convessi; gli apici sono molto arrotondati. Le dorsali sono piccole e simili, poste indietro sulla coda, separate e non inframezzate da spine.

Il colore dorsalmente è marrone chiaro, con punteggiature giallastre raggruppate. Su ogni pinna pettorale si trova una macchia ocellata ovale e leggermente scura, appena dietro la maggiore ampiezza del disco. All’interno degli ocelli spicca un disegno irregolare giallastro (simile a R. Naevus).  Altre 3 macchie scure si trovano su ogni pinna pettorale. Il colore del ventre è biancastro.


Brevemente l’habitat delle razze maltese.

 Specie bentonica che frequenta fondali sabbiosi tra i 60 e i 600 m.

L’alimentazione in breve della  razza maltese.

I giovani esemplari si nutrono di piccoli crostacei, in particolare anfipodi e gamberetti, mentre gli adulti si nutrono invece di granchi, gamberi e piccoli pesci.

I metodi di pesca e come pescare in mare la  razza maltese.

Non particolarmente ricercata per la difficoltà di dedicare una battuta a questo determinato pesca, comunque resta occasionalmente ingannate dalle esce dedicate ad altri pesci. Commestibile dalle carni senza spine.

Brevemente l’esca migliore per la  razza maltese.

Sicuramente non resiste ad esche come sarde e filetti di cefalo innescati per il pesce serra o altri predatori. Dli esemplari giovani spesso sono ingannati da esche meno voluminose come anellidi tipo coreani e arenicola.

Dove pescare in sintesi la  razza maltese.

Sicuramente le spiagge che degradano velocemente, con fondali fangosi, sabbiosi o ghiaiosi ad una profondità media tra i 60-600 m.

Periodo e mesi migliori in breve per la pesca la  razza maltese.

Senza nessun dubbio il periodo che ci possiamo imbattere in questa razza nelle vicinanze della costa è quello estivo.