Sarda

sarda

Sarda esca eccellente usata per la pesca dalla spiaggia barca porti scogliere moli.

La Sarda tra tutte le esche naturali, questa rimane la regina, sia per il largo impiego che se ne può fare, sia per la facilità di reperimento che per il basso costo e da preferire fresca non surgelata. Molto usata per la ricerca di predatori come pesci serra e spigole a volte può regalare belle sorprese come  una bella cernia innescata a piccoli pezzi è una buona esca per la tracina preda non molto gradita in una battuta di surf casting,ma in alcune situazioni si più dimostrare molto divertente con diverse catture o farci svoltare e farci vincere una gara di surfcasting . Ha un ottima resistenza in acqua e le sue carni grasse sono ricche di sostanza che lentamente vengono rilasciate e attirano i predatori. Per l’innesco si creano dei filetti o intera.

 

Prede.

Alla ricerca dei pesci serra la sarda è una buona alternativa al pesce vivoPer innesco si utilizzano diverse tecniche creando dei filetti o intera. Il filetto dovrà essere fissato con del filo elastico con le carni verso l’esterno,in occasioni di serate di luna piena o con illuminazione nelle vicinanze e utile il cosi detto giorno e notte dove mezzo filetto mostra le carni e bezzo la pelle cosi da riflettere la luce e attirare i predatori non solo grazie all’odore. Si consigliano un amo beack del 2/0 3/0 con cavetto d’acciaio per evitare che i denti del serra taglino la lenza, fissato utilizzando le doti termosaldanti del cavo d’acciaio .Un buon accorgimento è lasciare l’amo con tutta la parte curva fuori dell’innesco in questo modo quasi il 100% rimangono alammati. Un pezzetto di polistirolo o schiuma pop up all’interno dell’esca la rende molto più appetibile.

E’ un pesce molto delicato; le sarde fresche hanno occhio vivido e sporgente, branchie umide e rosse, coda rigida e carni sode. Sono da scartare se hanno pancia gonfia e se le interiora fuoriescono facilmente alla semplice pressione delle dita.

Innesco della sarda.

Si può anche innescare intera utilizzando un ago da innesco per bibi o per sarda. Si fora la sarda con l’ago in modo da far passare il finale al suo interno posizionando l’amo vicino la coda e facendo uscire il terminale dalla bocca. Utilizzando una montatura short rovesciato con un pò di mare si può evitare di aggiungere della schiuma pop up. Per la ricerca di spigole si consigliano ami tipo aberdeen per la ricerca di serra ami tipo beack. Nei mesi più freddi e di notte,possiamo utilizzare la sarda intera per insidiare il grongo.

La sarda innescata a piccoli pezzi al posto dei vermi può salvarci in una gara. Dove piccoli pesci rovinano la nostra esca e non sono validi,insidiano la tracina e facendo selezione. Oltre a poterci regalare qualche bel cefalo.