serpente di mare

Serpente di mare in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esche.


Il serpente di mare o pesce serpente (Ophisurus serpens) è un pesce anguilliforme della famiglia Ophichthidae.

Descrizione in sintesi del serpente di mare.

Ha corpo cilindrico molto allungato con testa conica, muso affilato e mascelle lunghe e sottili. Le aperture branchiali si aprono subito prima delle pettorali.

testa del serpente di mare

L’occhio è circolare con pupilla tonda ed è ricoperto da una membrana. La narice anteriore è distante dall’estremità del muso. Quella posteriore, si apre sul labbro superiore ed è ricoperta da un lembo cutaneo.

La bocca è molto ampia.  La mascella è lievemente prominente sulla mandibola ed ha due grandi denti acuminati seguiti da altri più piccoli, conici, acuti e disposti in due serie. 
La mandibola ha una sola fila di denti simili a quelli mascellari. Anche sul vomere vi sono grandi denti a pugnale, seguiti da altri più piccoli.
Presenti pori sul capo e sulla sulla mandibola. Altri pori evidenti e neri sono lungo la linea laterale. La pelle è nuda e spessa.

La pinna dorsale si estende uniformemente e  verso la coda si solleva un po’ e non circonda la pinna codale. L’anale è molto più corta della dorsale. Le pettorali sono abbastanza sviluppate ed hanno 14-16 raggi. Non ha  né ventrali né codale.Colorazione ocraceo o giallo-verdastro, con dorso più scuro. Lungo i fianchi ha sfumature dorate e la zona ventrale  bianco perlacea con riflessi argentati. Presenti molti punti neri sul capo e lungo la linea laterale. Le pinne dorsale e anale sono marginate di nero, le pettorali sono giallastre e  l’iride dorata. Lungo da 150 a 250 centimetri con un diametro di non più di 5 centimetri.

Brevemente distribuzione e habitat del serpente di mare.

Reperibile nell’Oceano Atlantico orientale, dalla penisola Iberica settentrionale al Sudafrica, nell’Oceano Indiano occidentale dal Mozambico al Sudafrica, nell’Oceano Pacifico occidentale dal Giappone all’Australasia e nel Mar Mediterraneo occidentale, su fondali mobili o sabbiosi da 100 a 300 metri di profondità.

Alimentazione in breve del serpente di mare.

È una specie carnivora, piuttosto aggressiva, si nutre di crostacei gamberetti piccoli pesci e anellidi.

I metodi di pesca e come pescare in mare  il serpente di mare.

Sicuramente non ricercato dai pescatori sportivi che occasionalmente lo catturano pescando a fondo anche da riva.


Brevemente l’esca e l’artificiale migliore per il serpente di mare.

L’esca che spesso regala questa occasionale e non rara sorpresa è l arenicola durante la pesca notturna delle mormore.

Dove pescare in sintesi il serpente di mare.

Gli arenili a medi e forte degrado sopratutto del sud italia spesso sono i luoghi dove maggiormente si incontra.

 Brevemente periodo e mesi migliori per la pesca del serpente di mare.

Durante il periodo estivo si avvicina a riva anche in acque basse.

Nome dialettale in breve del serpente di mare.

  • In Liguria e conosciuto come Vipera di mare.
  • Inoltre in Sardegna e conosciuto come Coloru de mari Serpu marinu .
  • In Campania e conosciuto come Vipera e’ mare.
  • I Calabresi la conosciuto come Mpastura vacchi,Serpa.
  • In Sicilia e conosciuto come Serpi ‘mperialiSerpi longa, S. ranni ‘mpasturavacchi, Serpi ‘i mari.