Torpedine occhiuta

Torpedine occhiuta in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esche.

La Torpedine occhiuta,torpedine ocellata o torpedine comune (Torpedo torpedo) è una torpedine della famiglia Torpedinidae.

Descrizione in sintesi della torpedine occhiuta.

Corpo schiacciato dorso-ventralmente a forma discoidale troncata anteriormente. La pelle è liscia e completamente priva di scaglie. La coda è breve, grossa e carnosa. Gli occhi sono dorsali, piccoli e ravvicinati. Dietro di essi si aprono gli spiracoli, che sono piccoli e dotati di lunghe appendici che con l’età regrediscono. Sulla nuca vi sono 2 pori mucosi. Le valve nasali sono riunite tra loro in modo da formare un lembo rettangolare esteso fino alla bocca. Gli organi elettrici, reniformi, si trovano racchiusi tra pinne pettorali e cranio e ogni organo è composto da 400-500 colonne di dischi contenente un particolare gel (placche elettriche).

La bocca, che si apre nella faccia inferiore del disco, è ovale, arcuata e un po’ larga, con labbra grosse e denti piccoli dotati di una sola cuspide tagliente, che sulla mascella superiore sono disposti in 22-24 righe e in quella inferiore in 20-22 righe. Le fessure branchiali sono 5 e sono poste nella parte ventrale.
Le pettorali sono ampie e arrotondate, fondendosi con la testa formano i margini laterali del disco. Le due pinne dorsali hanno i margini arrotondati e sono ravvicinate tra loro; la prima dorsale è inserita quasi in corrispondenza della cloaca ed è più grande della seconda. Le pinne pelviche sono distinte ed hanno i margini arrotondati. La pinna caudale è relativamente grande, di forma triangolare e con apici arrotondati.

La colorazione del dorso è bruno nocciola, con numerose piccole chiazze biancastre. Normalmente sul dorso vi s-ono 5 ocelli, disposti simmetricamente in una serie di 3 e una serie parallela di 2, di colore azzurro cupo, bordati da un cerchio nero e da un alone più chiaro. Più raramente gli ocelli possono essere 1, 3, 7, 8 e anche 9. Il ventre è bianco, con margine abbastanza largo dello stesso colore del dorso.

La scossa o corrente della torpedine nera.

La sua scarica elettrica nei confronti dell’uomo non è mortale, ma può provocare forte dolore e malessere in generale. Gli organi elettrici sono sono formati da circa 1000 colonnine prismatiche raggruppate in due lobi, situati ai lati degli occhi e disposte verticalmente nel senso dorso-ventrale. Ognuna delle colonnine è composta da 10-12 dischetti sovrapposti, con polo negativo sul lato ventrale e polo positivo su lato dorsale. La scarica elettrica è comandata dal sistema nervoso dell’animale e può raggiungere i 220 V.

Brevemente distribuzione e habitat della torpedine occhiuta.

La torpedine ocellata vive sui fondi sabbio-fangosi fra i 5 e i 100 m di profondità, nel Mediterraneo e nell’Atlantico orientale.

Alimentazione in breve della torpedine occhiuta.

Si nutre di pesci, compresi piccoli squali, e di invertebrati.

I metodi di pesca e come pescare in mare  la torpedine occhiuta.

Si cattura, occasionalmente, con reti a strascico o con le lenze dai pescatori sportivi sopratutto di surf casting

Brevemente l’esca e l’artificiale migliore per la torpedine occhiuta.

Si cattura dai pescatori sportivi con le esche innescate per altre prede come anellidi, gamberi e filetti di sarda.

Dove pescare in sintesi la torpedine occhiuta.

Sicuramente dove si possono avere delle catture anche se occasionali della torpedine sono spiagge profonde e fondali sabbiosi o fangosi.

 Brevemente periodo e mesi migliori per la pesca della torpedine occhiuta.

Il periodo estivo sicuramente è quello che con più probabilità si può catturare la torpedine quando si avvicina alle coste.

Nome dialettale in breve della torpedine occhiuta.

  • In Liguria e conosciuto come Tremulina Durmigiusa Tremoja, Tremoixa Strompigliola Tremolo.
  • Nel Veneto e conosciuto come Tremolo ocià.
  • In Sardegna e conosciuto come Tremulosa.
  • A Venezia  e conosciuto come Tremolo ocià.
  • In Toscana e conosciuto come Trompigliola Crampo.
  • Nelle Marche e conosciuto come Tremolo.
  • In Abruzzi e conosciuto come Trimmola.
  • Nel Lazio e conosciuto come Tremola Trippina Tremula occhiuta Triemele.
  • In Campania e conosciuto come Tremmula ucchiata Tremmula liscia Tremola.
  • Nelle Puglie e conosciuto come Tremula.
  • In Calabria e conosciuto come Arcisa Tremula ucchiuta.
  • Infine in Sicilia e conosciuto come Tremula ucchiuta Tremula Tremula.