Triglia

TRIGLIA descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esca.


Brevemente descrizione della triglia.

 La triglia appartine all’ordine dei Perciformes, La loro specie di appartenenza è  Mullidae e comprende oltre 80 specie di pesci d’acqua salata, lungo le coste italiane sono diffuse due specie delle 80 le triglie di scoglio e le triglie di fango.


In sintesi triglia di scoglio.

Le triglie di scoglio (Mullus Surmuletus) è un pesce di mare appartenente alla famiglia dei mullus.Presenta un corpo piuttosto allungato, con una bocca piccola che può protrarre, dalla

triglia di scoglio
triglia di scoglio

estremità si diramano due appendici (barbigli), che sono utilizzate per cercare cibo sui fondali, possono inoltre venir nascoste in un solco sulla mandibola durante il riposo. Gli occhi si trovano vicini al bordo superiore della testa, il quale può essere più o meno acuminato.

Molto tipiche sono due grosse squame presenti nella parte posteriore della mandibola proprio sotto gli occhi. Altra caratteristica tipica sono i denti che si trovano solo nella parte inferiore della bocca, cioè la mandibola. Le sue pinne dorsali sono separate ed in quella anteriore vi sono alcune fasce longitudinali di colore scuro.

La triglia ha molte sfumature di colore: ha il dorso bruno-rossastro, i fianchi sono di un color rosa arancio e biancastro con tre o quattro strisce orizzontali giallo-dorate, il ventre è generalmente rosa. Le triglie di fango è molto simile (anche se vive in ambienti dompletamente diversi), si può distinguere per il profilo del muso ripido, la prima pinna dorsale incolore, la colorazione meno ricca di colori e la presenza di tre scaglie sulle guance (nella triglia di scoglio sono due). La triglia di scoglio arriva ad una lunghezza compresa tra 20 e 25 cm anche se le femmine sono di dimensioni superiori rispetto ai maschi.

In breve triglia di fango.

Le Triglie di fango (Mullus Barbatus) è un pesce di mare appartenente alla famiglia dei mullus.La Triglia di fango è un pesce di piccola taglia con profilo del capo molto ripido e  corpo

triglia di fango
triglia di fango

allungato leggermente compresso, è ricoperto di squame facili da staccare. La testa è abbastanza grande e sotto la bocca, situata nella parte inferiore del capo con due lunghi barbigli. Gli occhi sono grandi e si trovano al margine superiore del capo. Ha un colore roseo con presenza di macchie rossastre, sul dorso, mentre i lati e il ventre hanno strisce longitudinali gialle, ma con variazioni di tonalità a seconda dell’ambiente in cui vive. La triglia di fango si distingue dalla triglia di scoglio soprattutto dal profilo del capo che è verticale in quella di fango, rotondeggiante in quella di scoglio. Raggiunge al massimo la lunghezza di 40 cm, ma è comune da 12 a 18 cm.

In sintesi l’habitat della triglia.

Le triglie di scoglio nel Mar Mediterraneo, Popolano i fondali rocciosi e anche sabbiosi o coperti da vegetali ma nelle vicinanze comunque di substrati duri.

Le triglie di fango frequenta fondi sabbiosi e fangosi a profondità comprese tra pochi centimetri e alcune centinaia di metri.

Brevemente l’alimentazione del triglia.

Le triglie si ciba quando è giovane per lo più di piccoli crostacei, da adulta si ciba di piccoli organismi bentonici come molluschi, policheti, crostacei, echinodermi e anche piccoli pesci.

I metodi di pesca e come pescare in mare la triglia.

Le triglie presenti nel mediterraneo erano già molto note nell’antichità per la prelibatezza delle carni e sono ancora attivamente pescate professionali soprattutto con reti da posta e reti a strascico. Da riva non si pratica la pesca dedicata alle triglie per il motivo che non esiste modo di selezionare tale preda, anche se a volte tirandone una fuori e lanciando alla stessa distanza si hanno numerose catture.

In sintesi l’esca migliore per triglia.

Non esiste un’esca preferita dalle triglie abboccano un pò a tutte le esce che spesso vengono utilizzate nella pesca a fondo del beach ledgering,coreano, bigattino,tremolina,arenicola,muriddu.

In breve dove pescare la triglia.

Gli spot migliori sono le spiagge con fondali misti, scogliere per le triglie di scoglio mentre porti e spiagge sono gli spot migliori per le triglie di fango.


In sintesi periodo e mesi migliori per la pesca alle triglie.

possono essere pescaste durante tutto l’anno.

In breve nome dialettale delle triglie .

Triglie di scoglio.
  • Calabria Trigghia i morsu
  • Campania Treglia `e morza, Treglia verace ;
  • Friuli Venezia Giulia Barbòn, Barbòn de nassa ;
  • Marche Barbone di scoglio, Rosciolo ;
  • Puglia Tregghia d’aspro, Tregghia de petre ;
  • Sicilia Sparacalaci, Trigghia d’arca ;
  • Sardegna Trigghia birdu, Trigghia de erba ;
  • Toscana maggiore ;
  • Veneto Barbon, Tria .
Triglie di fango.
  • GENOVA Treggia de fundu
  • LIVORNO Triglie di rena
  • ROMA Trijia
  • GAETA Treglia saponara
  • NAPOLI Treglia ‘e fango, Treglia sapunara
  • REGGIO C. Trigghia
  • TARANTO Tregghia de fanghe, Tregghia de capetello
  • GALLIPOLI Treja caputedda,  Trejazzula
  • OTRANTO Caputedda, Capirozzuli
  • BARI Treggh, Minl e sbrigl
  • MOLFETTA Tregghie, Cape  tonne, Gestenedde
  • MANFREDONIA  murghio o di fango
  • PESCARA Barbone Rusciole, Triie
  • ANCONA, Rosciolo
  • RIMINI Barbone, Ruscioletti  Barboncini, Rosciolo
  • VENEZIACHIOGGIA Barbon, Cavasol
  • TRIESTEMONFALCONE Barbon
  • CAGLIARI de fangu, arrubia
  • OLBIA
  • MESSINA Sparacalaci
  • CATANIASIRACUSA Trigghia, Trigghia caputedda
  • PALERMO Trigghia di fangu o di riva