WTD WALKING THE DOG WTD PER LAMPUGHE.

WTD PER LAMPUGHE è l’acronimo usato per Walking The Dog, ottimo artificiale per questi splenditi pesci.

La lampuga o capone è una specie pelagica  che vive in mare aperto e migratoria diffusa nelle acque tropicali e subtropicali di Atlantico, Pacifico e Indiano. È presente anche nel Mar

WTD per lampughe
Colorazione dei diversi Walking The Dog per le lampughe

Mediterraneo. Si avvicina alle coste in autunno a settembre e ottobre quando deposita le uova ed è il periodo migliore per andare a pescare la lampuga o capone a spinning.

Il migliore artificiale per le lampughe è il WTD (walking the dog) che inganna facilmente la corifena cavallina altro nome di questo pesce. I walking the dog per la lampuga risultano validi tutte le colorazioni e di dimensioni non superiori ai 10 cm.

Il recupero per invogliare la lampuga accendendo l’istinto predatorio sono. Veloci recuperi, intervallati ad improvvise soste e partenze, sono la carta vincente nella maggior parte dei casi. Nei casi in cui capiterà di vedere le lampughe che inseguono il WTD senza attaccarlo, è allora il momento di avere il coraggio di darci sotto ancora di più con soste, jerkate e partenze improvvise, per incitare il predatore all’attacco dell’esca, simulando un pesce ferito.

 

Sarà opportuno tenere bene presente che si avvicinano alle coste durante in periodo di autunno a settembre e ottobre quando deposita le uova.

WTD per lampuge economici.

Bisogna fare molta attenzione quando scegliamo il nostro WTD per lampughe. Spesso quelli più economici non si muovono bene  non imitano la nuotata del pesce( a volte nel recupero ruotano o si capovolgono). Spesso per avere un artificiale che reagisce bene alle nostre azioni (recupero, jerkate e improvvise partenze) bisogna prendere artificiali costosi.

Molti erroneamente collegano l’artificiale anche il WTD per lampughe al filo della canna con l’ausilio di moschettoni. Questi col loro peso anche se irrisorio possono variare l’asseto dell’artificiale. Per avere un movimento il più naturale possibile meglio legare direttamente l’artificiale con un’asola.