Cosa si pesca di questo periodo a spinning costiero dalla barca e quali sono gli artificiali da utilizzare.

Come per altre tecniche di pesca anche il spinning costiero ha le sue stagioni e vediamo in sintesi cosa si pesca di questo periodo a spinning costiero. Anche se le condizioni meteo e le variazioni climatiche possono causare alcune variazioni sopratutto su alcune specie possiamo riassumere il tutto in:

Brevemente cosa si pesca a gennaio a spinning costiero dalla barca .

Appena fuori le imboccature dei porti e in foce è possibile pescare a spinning le spigole, sicuramente durante le scadute anche avanzate si ha qualche possibilità in più. I fondali da battere sono dai due ai cinque metri.

Cosa si pesca di questo periodo a spinning costiero dalla barca  in sintesi il mese di febbraio.

Come per il mese precedente portandosi appena al di fuori dei porti e in foce è possibile pescare a spinning le spigole, sicuramente durante le scadute anche avanzate si ha qualche possibilità in più. I fondali da battere sono dai due ai cinque metri.

Brevemente cosa si pesca a marzo a spinning costiero dalla barca .

Come per i mese precedenti portandosi appena al di fuori dei porti e in foce è possibile pescare a spinning le spigole, sicuramente durante le scadute anche avanzate si ha qualche possibilità in più. I fondali da battere sono dai due ai cinque metri.

In sintesi cosa si pesca ad aprile a spinning costiero dalla barca.

I primi serra iniziano ad arrivare anche se sono cosi rari che non è facile trovarsi nel posto giusto nel momento giusto. Lungo le coste del sud italia e verso la fine del mese si hanno qualche probabilità in più. Durante le scadute è possibile imbattersi nelle ultime spigole della stagione.

Brevemente cosa si pesca a maggio a spinning costiero dalla barca .

Di notte si ha la possibilità di insidiare qualche spigole sopratutto durante le mareggiate. Inizia ad essere più presenti i pesci serra sopratutto vicino le foci. Con lo spinning dalla barca all’alba e tramonto è possibile catturare bei serra.

In sintesi cosa si pesca a giugno a spinning costiero dalla barca.

Durante questo mese le foci iniziano ad essere battute da diversi pescatori, con i caldi pomeriggi fino al tramonto è possibile insidiare i pesci serra. Con le foci battute da numerosi pescatori da terra pescare dalla barca fermandosi proprio di fronte la foce può fare la differenza. Bisogna essere pronti anche al combattimento di qualche possibile leccia amia anche se sono molto rare ancora.

Brevemente cosa si pesca a luglio a spinning costiero dalla barca .

Le foci e lo specchio di mare dove sfociano in questo periodo sono invasi dai serra e anche da numerosi appassionati di spinning. Con le foci battute da numerosi pescatori da terra pescare dalla barca fermandosi proprio di fronte la foce può fare la differenza. Bisogna essere pronti anche al combattimento di qualche possibile leccia amia anche se sono molto rare ancora ma possibili sopratutto nelle ore più soleggiate.

In sintesi cosa si pesca a agosto a spinning costiero  dalla barca .

Le lecce amia inizia ad arrivare alle foci e sono numerose, appena arrivate e affamate attaccano più facilmente le esche artificiali. I pesci serra sono presenti ormai da qualche mese e a differenza delle lecce il momento migliore sono le ore del tramonto.

Brevemente cosa si pesca a settembre a spinning costiero dalla barca .

Le lecce amia presenti in foce attaccano più difficilmente gli artificiali ma sono probabili sopratutto durante le ore diurne. Durante le ore del tramonto e serali sempre in foce e appena ad di fuori dai porti i pesci serra sono in caccia e facilmente ingannati dai nostri artificiali. Inoltre le prime lampughe iniziano a farsi vive.

In sintesi cosa si pesca a ottobre a spinning costiero dalla barca .

Le ore centrali della giornata sono le migliori per le lecce amia, ottimali sono le condizioni meteo lievemente perturbate, con venti moderati meridionali e leggere pioggerelline. Mentre durante le ore serali bisogna spostare la nostra attenzione ai pesci serra ancora presenti nelle foci e imboccature dei porti. Le lampughe sono presenti in buon numero e sono da insidiare sopratutto in zone d’ombra sotto le boe e moli.

Brevemente cosa si pesca a novembre a spinning costiero dalla barca .

In questo mese è possibile insidiare le spigole, pesci serra, lecce amia e lampughe. Le spigole presenti lungo le coste tutto l’inverno arrivano proprio con le prime mareggiate in autunno che a novembre la loro presenza si fa costante nel sotto costa. Per quanto riguarda i pesci serra e le lecce amia sono invece le ultime occasioni, da sfruttare le ultime giornate per questi pesci prima che si allontanano.

Cosa si pesca di questo periodo a spinning costiero dalla barca in sintesi il mese di dicembre.

Di questo periodo nel mese di dicembre con le lecce e i pesci serra armai spariti, sono le spigole a farla da padrona. Bisogna insidiare  la spigola vicinissimo alla costa, là dove la risacca forma una bella schiuma durante le scadute. Mentre per le lecce in foce le speranze sono quasi zero i pesci serra sopratutto al sud c’è qualche possibilità in più.