Ricetta pastura alla sarda per spigola

Ricetta pastura alla sarda per spigola

[the_ad_group id=”44269″]

Ingredienti per la pastura alla sarda per spigole ma anche occhiate, cefali,  saraghi, orate mormore.

[the_ad_group id=”44275″]

  • 1 kg di panini o pane francese.
  • 500 gr di sarda(fresca).
  • 4 5 fette di pan-carré.
  • pane grattugiato quanto basta.

Preparazione:

  1. Pulire la sarda dalle viscere e dalla testa per poi frullarle insieme a un bicchiere d’acqua.
  2. I panini o il pane francese deve essere messo a mollo in acqua per qualche secondo se fresco per qualche minuto se duro.
  3. Passato il tempo necessario al pane per inzupparsi strizziamo i panini o il pane per bene e lo mettiamo in un contenitore abbastanza capiente.
  4. Aggiungiamo il frullato di sarde al pane e iniziamo a mescolare il tutto.
  5. A questo punto avremo ottenuto una sorta di poltiglia molto umida non ci resta che aggiungere  4-5 fette di pan-carré.
  6. Se risulta ancora troppo umida aggiungiamo del pane grattugiato fino ad ottenere una  una pasta gommosa.

[the_ad_group id=”44270″]

[the_ad_group id=”44276″]IMPORTANTE:  se la pastura e’ troppo umida tenderà’ ad aggallare non aprendosi e non sfaldandosi, se e’ troppo asciutta rischieremo che durante il lancio o a contatto con l’acqua si sfaldi in aria o in superficie  ed essere portata via facilmente dalla corrente.

conservare la pastura alla sarda.

La pasta così ottenuta può essere conservata per qualche giorno in una busta di plastica o in un contenitore ben chiuso in frigo. Per una lunga conservazione può essere congelata. Una volta scongelata del tutto va mescolata di nuovo fino a raggiungere di nuovo lo stato gommoso.(in alcuni casi si deve aggiungere di nuovo del pan-carré).

Pastura molto valida per pasturare nelle tecniche di pesca all’inglese e bolognese da scogliere; e porti utilizzando la stessa anche come esca. A Fondo può essere innescata sulla mazzetta.

pastura ideale per la pesca della spigola e a volte regala anche belle catture di saraghi,cefali,orate  con le diverse tecniche.

[the_ad_group id=”44274″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *