Boccanera

Boccanera in sintesi descrizione, habitat, alimentazione, pesca ed esche.


Il boccanera o gattuccio boccanera detto anche bocca d’inferno (Galeus melastomus), è un piccolo squalo abissale della famiglia Scyliorhinidae.

Descrizione in sintesi del Boccanera.

Ha corpo allungato, con testa schiacciata, muso prominente e a punta, e aperture nasali poste nella parte inferiore del muso, vicino alla bocca. Le scaglie della pelle portano tre carene e tre punte.

bocca della Boccanera

Dietro l’occhio, che è grande e allungato, si apre un piccolo spiracolo. Ha cinque fessure branchiali, di cui l’ultima al disopra delle pettorali.
La bocca, tagliata a V, porta nelle mascelle piccoli denti acuti, generalmente con due cuspidi laterali.

Le prima pinna dorsale è piccola e impiantata oltre meta corpo. La seconda dorsale è simile alla prima ed è posta in prossimità della coda. L’anale è lunga, con orlo dritto e termina vicino alla caudale. Quest’ultima è lunga quasi un quarto della lunghezza del corpo e superiormente, grazie a delle scaglie ossee, assume l’aspetto di una chiglia seghettata. Le pettorali hanno margini pressoché dritti e apici scarsamente arrotondati.

Il colore è normalmente bruno grigiastro, ma può avere tinte anche grigio rossastre o rosso giallastre, con macchie più scure irregolarmente disposte e ventre biancastro. L’interno della bocca è nero, da cui il nome melastomus.


Brevemente distribuzione e habitat del Boccanera.

Questa specie si incontra nell’Oceano Atlantico orientale, a nord fino alla Norvegia settentrionale ed a sud fino al Senegal e nel mar Mediterraneo, dove è comune, anche in acque italiane.
Vive su fondali fangosi ad elevate profondità fino a 1200 m.

Alimentazione in breve del Boccanera.

Si ciba principalmente di crostacei e di cefalopodi bentonici ma preda anche pesci abissali come i pesci lanterna ed altri piccoli squali.

I metodi di pesca e come pescare in mare  il Boccanera.

Non particolarmente ricercato ne dai pescatori sportivi ne dai pescatori sportivi anche se occasionalmente abbocca alle lenze dedicati per altri pesci.


Brevemente l’esca e l’artificiale migliore per il Boccanera.

Sicura se è nelle vicinanze di un gambero o sarda innescata non resiste e rimane ingannato.

Dove pescare in sintesi il Bocca nera.

E’ una specie che vive sui fondi melmosi fino a 900 metri di profondità e che non risale quasi mai al disopra dei 200 m.

 Brevemente periodo e mesi migliori per la pesca del Bocca nera.

La sua cattura è occasionale senza sensibili variazioni durante le diverse stagioni.

Nome dialettale in breve del Bocca nera.

  • In Liguria e conosciuto come Lambarda, Bardulin, Gattuso, Bocca neigra Moìella, Moellìn.
  • Nel Veneto e conosciuto come.
  • In Sardegna e conosciuto come Pisci gattu descoglio.
  • Inoltre in Abruzzi e conosciuto come stiure.
  • Nel Lazio e conosciuto come Gatto Pesce ‘mbiso.
  • In Campania e conosciuto come Pesce ‘mpiso.
  • nelle Puglie e conosciuto come Vokke de ‘mfierne, Centrone Centrune Cintrune.
  • In Sicilia e conosciuto come Vaccaredda, Cazzuni, Pisci Vucca, d’infernu.