Ricetta pastura all aglio

Pastura all aglio.

[the_ad_group id=”44269″]

[the_ad_group id=”44275″] La pastura all aglio e molto valida per la pesca e la pasturazione sia in mare che laghi. la pastura all aglio è ideale per la pesca di saraghi, cefali, orate, occhiate, mormore e carpe.

Ingredienti per la ricetta della pastura all’aglio per cefali, saraghi, orate, occhiate e mormore e carpe:

  • per prima cosa 1 kg di farina tipo 00.
  • 50 gr di olio di oliva, in alternativa l’olio di una o due scatolette di tonno.
  • 250 gr di formaggio grattugiato tipo pecorino.
  • 5-6 sarde a pezzi piccoli.
  • 2-3 formaggini da preferire quelli tigre.
  • Circa 250 ml di acqua.
  • 2-3 spicchi d’aglio tritati.

Alcuni di questi ingredienti possono essere modificati in base alle abitudini alimentari dei pesci. Certamente la pastura per pesca all aglio può essere modificata o arricchita a piacimento con:

  • Al posto dell’acqua è possibile utilizzare del latte.
  • Sostituire l’olio di oliva o l’olio del tonno con olio di sarda.
  • Al posto delle sarde si può utilizzare la pasta d’acciuga.
  • Aggiungere aromi o spezie tipo peperoncino, paprika, anice, cannella ecc ecc.

[the_ad_group id=”44270″]

Preparazione della pastura all aglio in sintesi:

[the_ad_group id=”44276″]

I passaggi per la preparazione della pastura per la pesca sono molto semplice:

  • Si inizia sbucciando e tritando l’aglio.
  • Dopo aver tritato l’aglio bisogna lasciare macerare l’aglio nell’olio in modo che rilascia tutti gli aromi.
  • Bisogna poi mescolare le parti secche farine e formaggio.
  • A questo punto bisogna aggiungere le sarde fatte a piccoli pezzi e i formaggini alla farina e al formaggio mescolando il tutto.
  • L’ultimo passaggio e aggiungere al formaggio, farina, formaggini e sarde l’olio aromatizzato insieme all aglio si aggiunge l’acqua pian piano continuando a mescolare fino ad attenere la consistenza voluta.

conservare la pastura all aglio.

La pasta all aglio così ottenuta può essere conservata per qualche giorno in una busta di plastica o in un contenitore ben chiuso in frigo. certamente per una lunga conservazione può essere congelata. Una volta scongelata del tutto va mescolata di nuovo fino a raggiungere di nuovo lo stato gommoso.(in alcuni casi si deve aggiungere di nuovo della farina).

[the_ad_group id=”44274″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *